sabato 15 settembre 2018

GLI ABITI DELLO STILISTA MATTEO PERIN AL CINEMA CON JOHN TRAVOLTA E IL FILM “GOTTI”

È arrivato nelle sale italiane “Gotti - Il primo padrino”, film di Kevin Connolly con protagonista John Travolta nei panni di JohnGotti, spietato boss dei Gambino, una delle famiglie mafiose più potenti degli Stati Uniti.

A firmare gli abiti da lui indossati nel film è lo stilista italiano Matteo Perin: “Per me è stata una bella sfida, oltre che una grande soddisfazione. John mi ha chiesto specificatamente di studiare qualcosa che gli permettesse di entrare perfettamente nel personaggio, dato che Gotti amava vestire capi sartoriali ed essere sempre impeccabile. Così mi sono messo al lavoro con il mio team di artigiani e sarti di fiducia, per creare dei look fantastici”.
La collaborazione di Matteo Perin con John Travolta va avanti da diverso tempo. “Tutto è nato dal classico passaparola, che finora mi ha sempre portato fortuna” - racconta lo stilista - “Lui in passato è stato vestito da grandi brand come Armani e Brioni, quindi il fatto che continui a scegliere le mie creazioni è un vero onore. Quello che gli è piaciuto di me, fin dal primo incontro, è la mia integrità, la cura per i particolari e il fatto che mi prenda piena responsabilità delle mie creazioni, nel bene e nel male. Con il tempo tra di noi si è creato un rapporto di vera amicizia e mi fa una certa impressione poter chiamare amico una star del cinema del suo calibro!”.

CHI E' MATTEO PERIN
Matteo Perin è uno stilista italiano che realizza capi di lusso su misura per celebrità, imprenditori e altri personaggi influenti della scena internazionale. Ogni creazione, che sia un capo formale, informale oppure un accessorio, è interamente personalizzata, secondo le esigenze specifiche di ciascun cliente, dallo schizzo iniziale al progetto finale. Le proposte dello stilista veneto non sono pensate per il grande pubblico, ma per un’élite della moda, il cui desiderio di uno stile realmente unico e di un servizio privato ed esclusivo è tenuto in altissima considerazione. In questo scenario, il costo è solo un dettaglio.

Matteo Perin nasce e cresce in un paesino in provincia di Verona. Lo stilista scopre l’amore per il design fin da giovanissimo, ispirandosi allo stile impeccabile della nonna e della madre artista. A scuola la sua materia preferita è arte. Matteo trascorre buona parte dell’infanzia assimilando i tanti insegnamenti tramandati dal bisnonno, nato a fine '800.

La passione per il design inizia a prendere realmente forma quando un amico di famiglia lo prende sotto la sua ala e gli insegna tutto sulla realizzazione dei modelli e il confezionamento degli abiti. Si tratta di un importante periodo formativo, che mette in moto quella che diventerà la passione di una vita. Matteo lascia la scuola all’età di 14 anni, con l’ambizione di entrare nel mondo della moda internazionale.

Viaggiare diventa presto un’ossessione, alla ricerca delle differenze culturali e delle molteplici influenze internazionali: dettagli che più tardi permeeranno ogni sua creazione. Gli anni in giro per il mondo creano le basi di quello che diventerà un modello unico di business: raggiungere fisicamente il cliente, ovunque si trovi, indipendentemente dalla distanza da percorrere, restando tutto il tempo necessario per immergersi a fondo nell’universo privato della persona. Lavorare a contatto diretto, su ogni dettaglio, nell’ottica di garantire la piena soddisfazione del cliente, attraverso creazioni realmente su misura e volutamente inaccessibili al grande pubblico.

La stretta relazione costruita con ciascun cliente, frutto dei confronti, ma soprattutto dell’osservazione e dell’esperienza, rappresenta un punto d’orgoglio per Matteo Perin. Nel processo di creazione, lo stilista esamina i desideri e lo stile di vita dei clienti, collocandoli nel quadro della moda internazionale, ma attingendo anche alla propria sensibilità estetica e attenzione per i dettagli.

Nel corso degli anni, il luxury brand di Matteo Perin si è espanso oltre l’abbigliamento e gli accessori personali per abbracciare, tra le altre cose, gli elementi d’arredo di lusso per automobili, yacht e jet privati. Con la propria clientela Matteo condivide l’amore per la ricchezza della cultura e dello stile italiani, il valore di un linguaggio unico e personalizzato e l’eleganza che permea tutto ciò che porta il suo nome. Con la garanzia che, qualunque sia la creazione realizzata, non ne esista una uguale in nessun altro marchio di lusso del pianeta.

LA FILOSOFIA
Torniamo al passato guardando al futuro e quello che ci aspetta è il segno che vogliamo lasciare a chi ci guarderà tra qualche anno. Qualità, design, innovazione, manualità, artigianalità, cultura e consapevolezza di cosa indossiamo: queste le parole chiave, il nostro biglietto da visita.

È fondamentale affidarsi a chi può prendersi cura di noi, spendendo le proprie energie per farci indossare qualcosa che ci faccia sentire bene con noi stessi. È infatti importante vestirsi in maniera appropriata per varie occasioni, abbinando anche i giusti accessori. Non dimentichiamo, infatti, che i dettagli sono la chiave.

Bisogna tornare a vestire con quel pizzico di romanticismo che ci contraddistingue, che ci fa stare meglio e godere di più la vita.

È per questo che adoro creare pezzi unici, soprattutto per chi ha voglia di entrare in questo mood, in questa che è una vera filosofia di vita.