mercoledì 19 luglio 2017

Nasce il "premio del Capo": in Calabria, nei luoghi di Giuseppe Berto, un premio di qualità per chi ha a cuore le sorti del Sud d'Italia

A Capo Vaticano, nell’ambito della manifestazione culturale “Estate a casa Berto”, il 31 luglio, verrà celebrata la prima edizione de “Il premio del Capo”, da una idea di Sebastiano Caffo e l’Associazione Casa Berto, curata dalla figlia del grande scrittore, Antonia Berto e da Jo Lattari e Marco Mottolese.

Il premio, un’opera orafa di grande cesello del Maestro Gerardo Sacco, vera eccellenza della Calabria, verrà  quest’anno consegnato, nell’ambito di una speciale serata a casa Berto, a Paolo Mieli, Nicola Gratteri e Fabio Mollo, tutti presenti a capo Vaticano durante la consegna.
Il premio viene assegnato per l’interessamento verso i problemi -ma anche per l’individuazione delle opportunità-  del sud d’Italia. Questa la motivazione che orienterà  anche in futuro la scelta dei vincitori.
Nel corso della serata verranno lette le motivazioni che hanno indotto l’Associazione casa Berto e Sebastiano Caffo, amministratore delegato del Gruppo Caffo, la società che produce l’Amaro del Capo -uno dei prodotti di punta nel settore beverages a livello mondiale- a premiare Mieli , Gratteri e Mollo. A consegnare il premio lo stesso Caffo e Antonia Berto.
“Estate a casa Berto” , giunta alla sua terza edizione, coniuga, nei luoghi scoperti e amati dal grande scrittore e dove scrisse uno dei capolavori del ‘900 letterario italiano “Il male oscuro”  , letteratura, cinema e giornalismo di qualità, per una settimana di proposte di alto profilo e utilizzando gli spazi naturali di capo Vaticano come “agorà” di incontri culturali e umanistici tra personaggi di diversi settori .
Da quest’anno “Estate a casa Berto” è sostenuto dal Gruppo Caffo, che produce l’Amaro del Capo, in un ideale e quasi spontaneo fil rouge che unisce la qualità del famoso distillato , che prende il nome dai  luoghi
bertiani , ad un luogo geografico tra i più belli e preservati d’Italia.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.