domenica 30 luglio 2017

Film da rivedere: Big Eyes del 2014 di Tim Burton. La recensione di Fattitaliani

Il film è la storia vera di Margaret Keane, nata in Tennessee nel 1927, che già da bambina, nella sua città di origine, era molto conosciuta in chiesa per i suoi disegni di angeli con grandi occhi.
Negli anni sessanta le sue opere ebbero un enorme successo merito del secondo marito, Walter Keane, che le pubblicizzò sotto ogni forma, e le vendette a migliaia sotto il suo nome sostenendo - in un primo momento in accordo con Margaret - di esserne l’autore.
Il film, che vede protagonisti Chistoph Waltz nella parte di Walter Keane e Amy Adams nella parte di Margaret Keane, è da non perdere, non solo per l’originalità e l’importanza artistica della storia - negli anni 60’-70’ si scrisse in proposito come una delle più grandi e geniali truffe d’arte della storia - magnificamente rappresentata dal regista Tim Burton con una narrazione scorrevole, emozionante e che sa trasmettere allo spettatore il terribile dramma della donna-artista Margaret ingannata e truffata del suo grande talento dal marito Walter bramoso di successo e di denaro, ma anche per la recitazione assai brillante e magistrale di Waaltz e Adams: oramai due veri fuoriclasse del mondo artistico hollywoodiano.
ANDREA GIOSTRA