giovedì 29 agosto 2019

Seby Mangiameli in concerto il 31 agosto a Carlentini con “Il Viaggio”, uno dei progetti musicali di maggior valenza dell’attuale cantautorato colto italiano

Seby Mangiameli, apprezzatissimo cantautore italiano, imprescindibilmente legato alla canzone d’autore, è una valenza artistica più che notevole dell’attuale panorama musicale di riferimento, per la raffinata proposta della sua musica etno-folk e jazz ovvero la world music e la sua calda voce.  

La prossima tappa del suo tour 2019 è a Carlentini, nella prestigiosa Piazza Diaz, location pregevolissima e palco su cui tantissimi ed importanti artisti sono passati e non da meno importantissima per il cantautore, essendo la sua città natale e dove egli vive. 
Appuntamento dunque con Seby Mangiameli al 31 agosto per il suo concerto “Il Viaggio” nome che da anche il titolo al suo ultimo CD e al suo ampio progetto musicale. La tappa a Carlentini, il cui evento vede il patrocinio del Comune della città di Carlentini, viene dopo i tanti successi già ottenuti nelle precedenti soste della tournée italiana, in cui Seby Mangiameli ha davvero riscosso un grande successo di pubblico, sempre partecipe ed emozionato, che con l’occasione ha anche potuto ascoltare live i suoi brani tratti dall’ultima opera, il CD “Il Viaggio”, co-prodotto con l’amico Giuseppe Matarazzo.

La musica di Seby Mangiameli si innesta in un clima culturale davvero ricercato e colto che ci riporta a sonorità in cui apprezziamo la sua radice mediterranea, ma anche le influenze argentine e balcaniche che ci conducono ad un cantautorato colto, di cui Mangiameli si è fatto latore tanto da essere da molti considerato un possibile erede di De Andrè. Sembra quasi poterlo collocare in un “sensismo” che ci accompagna verso il criterio della verità e del bene riuscendo a far immergere i suoi ascoltatori in emozioni che possono giungere a creare delle immagini realistiche e quasi tangibili in un dibattito dialogico tra lui ed il pubblico, attraverso il mezzo della musica, davvero molto efficace.

Sono espressi nei suoi testi concetti, anticipazioni, provocazioni, emozioni quasi un riassunto mnemonico delle esperienze che compongono “Il viaggio” percorso, e per primo vissuto da Seby Mangiameli, con l’osservazione del mondo che lo attornia.
Il criterio fondamentale perseguito da Mangiameli sembra essere la ricerca della verità, senza paura di mostrare anche i mali della nostra società, talvolta ridicolizzandoli ma senza dubbio con un anelito verso la speranza ed il riscatto umano, ed anche un’esortazione ad agire. Pura poetica, tradotta nei suoi testi che accompagnati dalle splendide musiche ne moltiplicano la valenza.

L’artista farà vivere al suo pubblico, un viaggio musicale introducendolo in fantastiche atmosfere con un repertorio che spazia da pezzi quali “C’è pace”, brano dedicato al co-fondatore dei Tedranura, Piergiorgio Monaco, scomparso nel luglio del 2018 e al padre del cantautore, “La gente non ride”, “Se scrivessi una canzone d’amore” tra i pezzi più dolci e significativi inclusi nel CD, “il volo della farfalla”, il cui titolo ha preso l’incipit dal libro dell’amica Adriana Faranda, di cui una parte è scritta insieme alla figlia, Alexandra Rosati, “Amami” brano amabile a doppia voce, “La corsa” in cui sarcasticamente si descrive l’attuale società, “Con gli occhi da bambino” quasi un inno all’innocenza dell’infanzia ed un auspicio ad una vita più semplice, “buona” e vera, “Una canzone da ballare” in cui ironicamente, si dice nel testo “non parlerò” delle storture e delle ipocrisie dell’odierna collettività, e “Madri in piazza” brano scritto in ricordo della mamme di Plaza de Mayo in Argentina per i desaparecidos.

Sarà una serata irrinunciabile, quella della tappa di Carlentini, piena di sorprese, con tanti pezzi inediti inclusi nel nuovo CD ma anche con diversi cavalli di battaglia già proposti e collaudati per l’apprezzamento del pubblico. Non mancheranno pezzi con un chiaro riferimento alla sua amata Sicilia ed anch’essi inclusi nel nuovo CD, come “Signora di Nivi” un omaggio all’Etna con il testo scritto in dialetto siciliano, e “Sicilia Omnia est”, brano che è un delizioso romanzo musicato, in cui sono tratteggiate, come da un pittore, innumerevoli scene della magnifica Sicilia, Dalla Valle dei Templi rammentando Sciascia e Guttuso o un rimando a Selinunte o ancora a Taormina in una visione notturna. Magnifico.

Ad accompagnare Seby Mangiameli sul palco una band composta da Rachele Amore voce e chitarra, Salvo Amore alle chitarre, che ha anche collaborato agli splendidi arrangiamenti del CD, Giusy Sipala al violino, Giampaolo Castro al Basso e Alessandro Borgia alle percussioni.
Partnership dell’evento LagoCafè - Media partner E-Art Group.