giovedì 18 aprile 2019

Cortometraggi, documentari e videoclip: arriva il 12° Festival Internazionale "Tulipani di Seta Nera"

Tutto pronto per la 12^ edizione di Tulipani di Seta Nera, il Festival Internazionale di cortometraggi a tema dedicato al cinema sociale istituito dall’Associazione Università Cerca Lavoro con il sostegno di Regione Lazio e Roma Lazio Film Commission.

La manifestazione si terrà dal 3 al 5 maggio nella Capitale: nelle prime due giornate, presso il Cinema Barberini, verranno proiettati i cortometraggi, documentari e i videoclip finalisti mentre durante la serata finale, il 5 maggio, nella splendida cornice del Teatro Brancaccio, si terrà la serata di Gala condotta da Metis Di Meo e Franco di Mare alla presenza di referenti istituzionali e personalità di spicco del mondo della televisione, cinema e spettacolo.

“L’obiettivo del festival è quello di promuovere le migliori opere per creare un punto d’incontro solidale tra il mondo del cinema e il mondo reale fatto di persone e di storie differenti e dare vetrina ai nuovi registi che sappiano affrontare i temi della diversità. La nostra missione diventa non il semplice racconto di una diversità ma l’essenza della diversità, sapendola soprattutto valorizzare” dichiarano i fondatori della manifestazione Paola Tassone, Direttore artistico, Diego Righini, Presidente del festival, Ilaria Battistelli, Presidente dell’Associazione Università Cerca Lavoro e Leonardo Jannitti Piromallo, produttore.

I NUMERI E I TEMI

Cortometraggi, documentari e videoclip: sono ben oltre 150 le candidature arrivate da ogni parte d’Italia ma anche da paesi europei come la Spagna e la Francia. I cortometraggi finalisti affrontano importanti tematiche sociali senza stereotipi parlandone anche con ironia, come la disabilità congenita ma anche post-traumatica; il valore dell’autodeterminazione del genere femminile, e non solo; l’isolamento non curante attorno a quelle categorie che la società dimentica o abbandona; il pregiudizio, l’emarginazione, la pedofilia e l’eutanasia.

I PREMI E LE GIURIE

La Giuria di VariEtà, comprendente professionisti del cinema, del sociale e della società civile che hanno grande attenzione verso il cortometraggio come strumento di comunicazione sociale assegnerà il premio Sorriso Diverso di VariEtà.

La Giuria tecnica- presieduta da Caterina D’Amico, Carlo Brancaleoni (Rai Cinema), Laura Bortolozzi (Rai Gold), Valeria Milillo (attrice), Mimmo Calopresti (regista) e Vince Tempera (maestro d’orchestra) – avrà l’arduo compito di designare il vincitore per la parte di cortometraggi e documentari.

Anche quest’anno grazie alle partnership con Rai Cinema torna il Premio “SORRISO DIVERSO RAI CINEMA CHANNEL”: i 30 cortometraggi che hanno passato la prima selezione concorrono per il riconoscimento di questo premio speciale che verrà assegnato dal pubblico del mondo digitale all’opera che riceverà il maggior numero di visualizzazioni sul canale appositamente creato da RAI (www.tulipanidisetanera.rai.it).

LE NOVITA’

Molte ed entusiasmanti le novità introdotte quest’anno dalla manifestazione che oltre ai cortometraggi, documentari e spot valorizzerà anche i videoclip musicali attraverso il Premio #SocialClip. La sezione dedicata ai videoclip, nata come costola del festival di cortometraggi, diventa infatti indipendente arricchendosi della collaborazione artistica di Radio RAI 1, Fenix Entertainment e RID 96.8 FM.
Attraverso il premio #SocialClip si vuole sottolineare come, attraverso i videoclip musicali, immagini, testi e musiche possano concorre per raccontare storie di importante valore sociale, grazie alla capacità della musica di farsi strumento di comunicazione universale. Il premio, che vuole coinvolgere anche i più giovani, permette e incoraggia l’utilizzo degli smartphone per le riprese, in quanto essi sono ormai divenuti i mezzi comunicativi della quotidianità per eccellenza e sono, da un po’ di tempo, utilizzati anche per la realizzazione di videoclip di cantanti professionisti. Il premio #SocialClip sarà condotto da Serena Gray e la giuria sarà presieduta Grazia Di Michele e dai vice-presidenti Riccardo Di Pasquale, Michelle Marie Castiello ed è composta da Gian Maurizio Foderaro, Christian Marazziti, Gianni Sergio, Carolina Rey con lo sponsor tecnico Fenix Entertainment e media partner RID 96.8.

Tra le novità principali di quest’anno, Tulipani di Seta Nera vanta un gemellaggio con ASL Roma 1 per la campagna Depressione post-partum: una diagnosi precoce per un intervento efficace. Durante il festival sarà proiettato uno spot realizzato da ASL Roma 1 in collaborazione con TSN, progetto ideato e coordinato dal Prof. Pietro Saccucci, Direttore del Dipartimento per la Salute della Donna e di fisiopatologia della riproduzione ASL Roma 1.

Altra importantissima novità, il lancio di una challenge legata a Tik Tok, il social network più utilizzato dai millennials che ha totalmente rivoluzionato il mondo web, intitolata #insiemeperilsociale e creata da Greater Fool Media, che propone a tutti i tiktokers di spiegare in 30 secondi cos’è per loro la diversità con l’obiettivo di poter affrontare questa tematica anche con il pubblico più giovane.

Quest’anno FTSN ha realizzato una collaborazione importante con il Premio Charlot, il festival della comicità arrivato alla 30esima edizione, dove sono passati da Sordi a Manfredi, da Verdone ad Albertazzi. Il festival è ispirato al grande Charlie Chaplin, antesignano dei cortometraggi ma soprattutto un artista che, con un sorriso, ha trattato le forti tematiche sulla diversità.

La XII^ edizione del Festival Internazionale Tulipani di Seta Nera quest’anno apre alle scuole superiori, selezionando tra i migliori progetti sviluppati in ambito scolastico. Durante il festival, infatti, saranno proiettati i migliori corti vincitori del concorso “Filma la Bellezza” concorso di opere audiovisive prodotte dai ragazzi delle scuole Italiane curato della psicologa dell’arte Paola Dei.

Come nelle passate edizioni anche quest’anno per tutta la manifestazione sarà garantito il servizio d’interpretariato da/in lingua dei segni italiana (LIS) gentilmente offerto dall’Ente Nazionale Sordi – ENS Onlus.