martedì 18 dicembre 2018

“Mast’Antria e altri racconti” di Andrea Giostra: una raccolta di storie multiforme. La recensione

Recensione di Vincenzo de Lillo per il Book Blog “Les Fleurs du Mal” 

“Mast’Antria e altri racconti” è una raccolta di storie multiforme.
Dal primo racconto, “Luis Vitton”, il più divertente dell’insieme, in cui si ironizza sulla voglia di apparire dei giorni nostri, forse la più folle malattia dell’uomo moderno; all’ultimo, Mast’Antria, che in omaggio al nonno dell’autore, dà il nome al libro. Questo, pur essendo intriso della stessa ironia del primo, è invece la memoria della guerra di un uomo semplice, fatto prigioniero dagli inglesi e deportato nella lontana Australia, dove vivrà, insieme a qualche sfortunato compagno, una prigionia sui generis. Prigionia che esalterà l’ingegnosa capacità di sopravvivenza italiana e che solo in un triste episodio ricorderà la crudeltà della bellica tragedia.
In mezzo tra il primo e l’ultimo ci sono una serie di storie di vita, che ricordano sia nei contenuti, che nella forma, una sorta di taccuino, quelle di Bukowski.
Lo stile invece, con lunghe metafore, azzeccati paragoni, indovinati flashback e un uso del dialetto atto a valorizzare azioni e pensieri, è originale e trascina il lettore dal presente al passato del protagonista, in cui emerge un amore viscerale per le donne e per la sua terra, quella Sicilia, ricca di patrimoni naturali, architettonici e culturali, che lascia il mondo a bocca aperta.
Questa Sicilia, anche aristocratica e fruita da una ricca borghesia, fa da sfondo alla maggior parte delle storie dei personaggi, alle prese con rapporti scontati e fugaci, in cui l’amore, però, alla fine, prende il sopravvento.
Un bel libro insomma, che spinge il lettore a voler conoscere questi panorami mozzafiato, e queste meraviglie culturali e perché no, culinarie, e che rivaluta una terra baciata da Dio, ma troppo spesso nell’immaginario comune, mortificata da stupidi stereotipi.

“Les Fleurs du Mal” è un prestigioso Book Blog creato e curato da Alessandra Micheli che scrive di sé: «Saggista per passione, affronto nei miei saggi e articoli ogni argomento inerente a quella splendida e misteriosa creatura chiamata uomo, cosi amata dall'energia creatrice: “che cosa è l'uomo perché te ne ricordi e il figlio dell'uomo perché te ne curi? Eppure l'hai fatto poco meno degli angeli, di gloria e di onore lo hai coronato” Salmo otto».


Vincenzo De Lillo

Per saperne di più sulla raccolta “Mastr’Antria e altri racconti” (libro ancora inedito), clicca qui: