domenica 7 ottobre 2018

DON GINO RIGOLDI: PIÙ ITALIANI CHE ESCONO CHE STRANIERI CHE ENTRANO IN ITALIA

Don Gino Rigoldi in collegamento questa sera con Fabio Fazio nel corso della puntata di Che Tempo che fa su Rai 1 riferendosi alla vicenda che coinvolge il Sindaco di Riace, Mimmo Lucano:
“Credo che il sindaco di Riace abbia incontrato un po'di queste persone sperdute, addolorate e senza futuro e riferimenti e abbia visto il loro dolore, la loro disperazione , il non essere di nessuno…magari a piangere i morti che hanno avuto beh, un sano sentimento che nasce quando incontri il dolore  è la compassione, sei con loro con il cuore. Compassione è un sentimento creativo: vuol dire che ti fai carico del dolore  che loro hanno e cerchi di trovare le soluzioni, trovare la maniera per risolvere.  Può capitare che in questa voglia di aiutare tu possa essere eccessivo, tu possa superare le  burocrazie, i passaggi di documenti, qualche regola in generale. Non dico che le leggi non vadano rispettate ma forse si può anche fare un salto in là rispetto alla burocrazia se ti trovi di fronte a diritti umani negati. Il Cappellano dell’Istituto penale per minorenni Beccaria ha poi aggiunto:  “Io avrei un’idea:  abbiamo l’Appennino che è quasi deserto con villaggi che si svuotano, boschi non curati: perché non pensare che delle famiglie italiane insieme a famiglie straniere povere, con magari problemi di documenti vadano a rivitalizzare questi spazi e farle diventare una realtà economica?”