martedì 26 giugno 2018

Cittadella Music Festival di Parma, 20 mila presenze in tre giorni per la prima edizione

"Parma are you ready? Parma are you ready?": questa la domanda che la regina indiscussa dell' r’n’b Lauryn Hill, cantando in solo a cappella, ha posto al pubblico del Cittadella Music Festival con la sua travolgente energia il 22 giugno scorso. E un convinto “Yes” è stata la risposta di Parma Capitale della Cultura 2020.

Sono queste le parole che racchiudono simbolicamente il successo della Prima edizione del Cittadella Music festival. Tradotto in numeri: oltre 20.000 persone in soli 3 giorni.  

Grandi ospiti del panorama musicale internazionale, una fortezza storica del ‘500 immersa nel verde come location d'eccezione e un pubblico eterogeneo arrivato per metà dall’Emilia e per la restante parte dall’Italia e dall’Europa, sono stati gli ingredienti di un successo annunciato. 

Il festival ha salutato l’inizio dell’estate il 21 giugno, celebrando i 60 anni di carriera del compositore italiano più apprezzato al mondo, Ennio Morricone. Il Maestro insieme all’Orchestra Roma Sinfonietta, al Nuovo Coro Lirico Sinfonico Romano e al Coro dell'Universita' di Tor Vergata, ha commosso le oltre 9000 persone del pubblico con i brani che hanno reso unici film come Il Buono, Il Brutto e Il Cattivo, C’era una Volta il West, La Leggenda del Pianista sull’Oceano, Baaria,  Bugsy, Sacco e Vanzetti e  Indagine di un cittadino al di sopra di ogni sospetto.

Ospiti speciali della serata La voce di Dulce Pontes e della soprano Susanna Rigacci.

La seconda giornata si è aperta nel segno di un'altra celebrazione, quella dei 20 anni dall'uscita del disco cult, pietra miliare del neo soul "The Miseducation Of Lauryn Hill”, indimenticabile debutto solista di Ms. Lauryn Hill, arrivata a Parma per l’unica data italiana del suo tour mondiale. Accolto tra le ovazioni dei fan Everything is Everything , il brano con cui la regina della musica black ha aperto il concerto e Doo Wop (That Thing) quello di chiusura. Tra loro: alcune delle canzoni più significative dei Fugees come Ready Or Not,  Killing Me Softly With His Song, Fu- Gee - La e How Many Mics .

Grande chiusura nel segno della musica elettronica domenica 23 giugno con le stelle più famose dei dance floor di tutto il mondo, 2manydjs, Digitalism e Apparat che con i loro festosi set hanno fatto gioire e ballare per oltre 6 ore consecutive tutto il pubblico presente.

“Siamo soddisfatti e molto contenti dei numeri ottenuti nella prima edizione del Cittadella Music Festival – ha dichiarato con entusiasmo il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti- Puntavamo esattamente a questo: dare a Parma e ai parmigiani una rassegna musicale estiva di alto livello e di grande spessore artistico. L’affluenza della gente accorsa in Cittadella parla da sola: in vista della Capitale Italiana della Cultura 2020 è stata una bellissima risposta di pubblico e di qualità. Ogni anno che passa Parma è sempre più una città di eventi e di cultura.”

Michele Guerra, Assessore alla Cultura del Comune di Parma, commenta così i risultati del festival: “La soddisfazione per questa prima edizione del Cittadella Music Festival si articola su almeno tre livelli: prima di tutto la qualità dei concerti proposti, così diversi e così capaci di dimostrare quanta continuità esiste tra generi lontani quando il livello è alto. In secondo luogo, la riscoperta, dopo tanti anni, della Cittadella come spazio unico in Italia per eventi come questi, un giudizio non solo mio, ma di chiunque - organizzazione, artisti, pubblico - è entrato in questa sorprendente "arena". Infine, le tante presenze, di provenienze diverse, a testimoniare che questo Festival, appena nato, si candida a diventare un appuntamento nazionale di forte rilevanza “

Forte del successo di questa prima edizione, il Cittadella Music Festival ringrazia il pubblico, gli artisti e i lavoratori che ne hanno permesso la realizzazione e dà appuntamento al prossimo anno. Il Festival è stato Organizzato e reso possibile grazie a Inside Out Agency e Shining Production, in collaborazione con Comune di Parma, Parma, io ci sto!,Fondazione Teatro Regio di Parma e Regione Emilia-Romagna, insieme ai partner Chiesi Farmaceutici, Davines e Pinko e allo sponsor tecnico Gruppo Zatti.