venerdì 4 maggio 2018

BRUNO BELISSIMO, esce "Ghetto Falsetto", il 2° album del producer italo-canadese. Annunciato il tour

Esce oggi 4 maggio 2018, "Ghetto Falsetto", il nuovo album di BRUNO BELISSIMO, via La Tempesta/Stradischi.

Dopo l’omonimo debut album del 2016 il producer italo-canadese torna con il suo sound unico e inconfondibile, destinato ancora una volta a far ballare i più importanti dancefloor nazionali e continentali e ad animare le più prestigiose rassegne musicali.
L'album è stato anticipato dai due singoli - Tempi Moderni e La Pampa Austral - ed è accompagnato da un TOUR che non si fermerà solo all'Italia, ma si spingerà anche oltralpe.

Ecco le prime date confermate:
04-05-2018 BRESCIA - Latteria Molloy 
12-05-2018 FIRENZE - Glue 
16-05-2018 LONDRA (UK) - 93ft East
17-05-2018 BRIGHTON (UK) - Alternative Escape @ North Laine Brew House 
18-05-2018 CARPI (MO) - Mattaoio
19-05-2018 BOLOGNA - TPO 
08-06-2018 DELFT (OLANDA) - IFOT
15-06-2018 FORMIGINE (MO) - Moninga Festival
17-06-2018 MOLFETTA (BA) - MAT
21-07- 2018 VIALFRE’ (TO) - Apolide Festival
27-07-2018 DELFT (THE NETHERLAND) - Student Festival Lustrum DSC
24-08-2018 LUXEMBOURG (LUXEMBOURG) - Les Rotondes
30-08-2018 TREVISO - Home Festival

"Ghetto Falsetto" si pone come naturale evoluzione del suono di Bruno Belissimo.
Il disco nasce dalle esperienze live degli ultimi due anni – oltre 100 sono stati i concerti in Italia e all’estero – che hanno ricoperto un ruolo fondamentale nella crescita e nella consacrazione di Bruno come producer e perfomer.

Il titolo dell’album nasce dalla ricerca di una metafora per definire il dualismo tra realtà e finzione, tra il luogo comune e l'innovazione. Questi due aspetti sono centrali in "Ghetto Falsetto", fondato infatti sulla rielaborazione di elementi classici di un genere già codificato come la musica disco, con l'intento di dare a dei meravigliosi cliché una nuova vita.

Il risultato è un suono dichiaratamente ispirato all’italo disco e ai suoi dintorni: ai beat elettronici e alle groovy bassline, Bruno Belissimo unisce chitarre funk e riff magnetici di sassofono, a cui si aggiungono alcuni episodi maggiormente pop e atmosfere prima solo sfiorate, come la balearic. “Questo disco, proprio come il precedente, è stato scritto di getto. Nel gennaio dell'anno scorso ho subito il furto del computer che conteneva alcuni provini ai quali stavo lavorando. Ho perso tutto, ma quando finalmente ho potuto ritornare in studio con un laptop nuovo, in meno di un mese avevo già scritto dieci pezzi, le stesse tracce che ora compongono il disco! Probabilmente per la frustrazione accumulata... Sono molto soddisfatto di questo lavoro, credo e spero che questi pezzi trasudino tutto il divertimento che ho provato scrivendoli e producendoli. Per questo non vedo l'ora di suonarli live in modo da portare finalmente queste canzoni nel loro ambiente naturale e godere vedendo la gente ascoltare e ballare ciò che ho preparato per loro in questi lunghi mesi di studio.” (Bruno Belissimo)

BIO
Bruno Belissimo è un dj, produttore e polistrumentista Italo-Canadese. Uno di due fratelli gemelli nati da genitori italiani emigrati in Canada alla fine degli anni ’70, Bruno passa la sua infanzia nei sobborghi della città di Toronto dove il padre era padrone di un video-noleggio e si dilettava facendo il regista di pellicole sci-fi indipendenti. La madre gestiva un piccolo caffè nella zona di St. Clarence, il più grande sobborgo italiano della città, storico ritrovo degli artisti della zona. Bruno, grazie ai genitori, cresce in un ambiente molto creativo e forse per questo già in giovane età dimostra di essere portato per la musica. A otto anni era il miglior cantante del coro della chiesa battista “The Little Lord’s Singers” e in seguito vince una borsa di studio presso il ‘Royal Conservatory of Music’ di Toronto dove inizia a studiare contrabbasso e composizione. Col passare degli anni Bruno comincia a interessarsi alla musica elettronica e produce le sue prime tracce gettando così le fondamenta del suo stile fatto di raffinate programmazioni dance, dal basso pulsante e dal playing e suono inconfondibile. All’età di 26 anni, a causa di alcuni problemi familiari, Bruno è costretto a trasferirsi in Italia dove ora vive e lavora.
Nel corso degli ultimi anni Bruno è stato molto attivo nella scena musicale. Con la band Low Frequency Club pubblica tre dischi acclamati dalla critica e suona ovunque sia in Italia che in Europa. È il bassista della band di Colapesce per il tour dell’album Egomostro (2015) e collabora con svariati artisti sia in studio che live. Bruno ha anche fondato FUTURO, uno studio che si occupa della realizzazione di colonne sonore per cortometraggi, lungometraggi e di sound design per i media e installazioni interattive. La produzione musicale di Bruno Belissimo ha un suono unico influenzato dai classici dell’italo/space disco italiana e dalle colonne sonore dei film horror/sci-fi di fine anni ‘70 / inizio anni ‘80, ma rielaborato in uno stile contemporaneo e molto personale. Ethiopia/Galaxy è stato il primo singolo pubblicato nel giugno 2014 da Locale Internazionale, l’etichetta di cui è co-fondatore. Qualche mese più tardi esce il secondo singolo From Canada/To Paradise, in bilico tra Italo disco, House e Funk, seguito nel 2015 da Infradisco, accompagnato da un cortometraggio sci-fi realizzato a Toronto. Nell’aprile 2016 è uscito il primo full-lenght intitolato semplicemente Bruno Belissimo in cui il produttore arricchisce ancor di più il suo suono con atmosfere jazz, house e sperimentando così un suono ancor più unico pur sempre mantenendo intatto l’approccio dance delle prime produzioni. Nel 2017 ancora nuove uscite con il singolo Handsome Music e molti remix mentre nel 2018 è attesa l’uscita del secondo album completo. Gli show di Bruno Belissimo sono energici e pulsanti e mettono in luce tutto il talento di Bruno, che si esibisce suonando il basso e controllando dal vivo macchine, sintetizzatori e la parte video.
Link utili:
Facebookfacebook.com/brunobelissimomusic
Twittertwitter.com/BrunoBelissimo 
Instagraminstagram.com/brunobelissimo