sabato 7 aprile 2018

New York, assegnati i "Wine Leader Awards" 2018

"Assegnati i "Wine Leader Awards" per il 2018. Con un grandissimo successo si è tenuta lunedì 26 marzo, sotto l'alto patronato dell’ambasciatore Italiano a Washington, Armando Varricchio, la 33ma edizione del Gala Italia.
La grande manifestazione italiana si è svolta nella elegante Grand Ballroom dell’Essex House di Manhattan gremita di giornalisti e vip che hanno potuto degustare i grandi vini italiani che lo scorso novembre, durante la presidenza italiana, sono stati presentati al Consiglio di Sicurezza dell’ONU". Era presente anche I-Italy, magazine diretto da Letizia Airos a New York, che riporta on line il resoconto dell’evento.
"L’eccezionale ed unica selezione dei grandi vini, in rappresentanza delle principali zone produttive, è stata offerta alla degustazione dei più noti Wine Editors americani dai titolari delle case vinicole: Antinori, Bertani, Castello di Querceto, Col d’Orcia, Fontanafredda, Lungarotti, Planeta, Rocca delle Macie, Sella & Mosca e Travaglini.
Prima, nel corso del Wine Tasting che ha avuto luogo nel "Petit Salon" i giornalisti hanno potuto degustare un’ampia selezione di vini che includeva: Antinori, Villa Antinori Chianti Classico Riserva 2013 - Bertani, Pinot Grigio 2016 - Castello di Querceto, IGT Il Sole di Alessandro 2009 - Fontanafredda, Gavi di Gavi 2016 - Lungarotti, Montefalco Sagrantino DOCG 2010 - Planeta, La Segreta Il Bianco 2016 - Rocca delle Macie, Moonlite 2016 - Sella & Mosca, La Cala Vermentino DOC 2016 e Villa Marcello, Prosecco 2015.
Successivamente, nella Cena di Gala tenutasi nella Grand Ballroom i giornalisti hanno potuto degustare, accoppiati a portate di alta gastronomia appositamente predisposte dall’executive chef Andrew Burriesci per mettere in risalto le caratteristiche organolettiche dei vini, il Marchesi Antinori, Tenuta Guado al Tasso Vermentino 2016; il Planeta, Santa Cecilia, Noto DOC 2010; il Col d’Orcia, Brunello di Montalcino DOCG 2013; il Travaglini, Gattinara Riserva DOCG 2011; il Lungarotti, Torgiano Rosso Vigna Monticchio, Rubesco Riserva DOCG 2009; il Sella e Mosca, Marchese di Villamarina DOC 2010 e il Castello di Querceto, IGT la Corte 2007.
Ospite d’onore del Gala Italia, che per 33 anni ha celebrato e promosso i vini ed il cibo italiano di alta qualità, l’ambasciatore Sebastiano Cardi, rappresentate permanente presso le Nazioni Unite, che è stato artefice, insieme al presidente dell'Italian Wine & Food Institute, Lucio Caputo, della prestigiosa presentazione all’ONU.
Nel corso del Gala le case partecipanti sono state premiate con i "Wine Leader Awards" per il contributo dato all'immagine ed al prestigio del grande vino italiano nel mondo e per aver preso parte alla storica presentazione al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. I prestigiosi ed ambiti premi dell'Italian Wine & Food Institute sono stati consegnati dall'ambasciatore Sebastiano Cardi. Durante la cerimonia di consegna dei premi l’ambasciatore Cardi ha ricevuto anche le congratulazioni da parte di tutti i premiati.
In particolare Alessia Antinori, Cinzia Travaglini e Alessandro Francois (Castello di Querceto) hanno tenuto a sottolineare l’importanza di realizzare iniziative che contribuiscano a migliorare e a mantenere alto il prestigio dei vini italiani come quella realizzata presso l’ONU.
L’ambasciatore Cardi è stato a sua volta premiato con l’Italian Wine & Food Institute Special Award of Merit in segno di riconoscimento ed apprezzamento per il suo costante e considerevole contributo dato al vino italiano e per la presentazione, senza precedenti, della selezione dei grandi vini italiani, ai membri del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. L’ambasciatore Cardi ha ricevuto le congratulazioni di tutti i premiati. Successivamente il presidente dell’Istituto ha consegnato l’Italian Wine & Food Institute Special Award all’Italian Trade Commissioner, Maurizio Forte. Il premio, ha sottolineato Caputo, costituisce un incoraggiamento per la prossima campagna promozionale in favore dei vini italiani che sarà condotta negli Stati Uniti nel periodo 2018-2020 con l’obiettivo di ulteriormente migliorare la conoscenza dei vini italiani da parte dei consumatori americani.
Forte ha quindi brevemente illustrato le caratteristiche ed i punti salienti di tale campagna, sponsorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico, concludendo la presentazione con la proiezione di un filmato sull’Italia e sui vini italiani.
Il Gala Italia, come avviene ininterrottamente da oltre trent’anni, ha rinnovato il suo incontro con la più qualificata stampa settoriale americana in un evento di grandissimo rilievo, meticolosamente organizzato, nel corso del quale è stata presentata una eccezionale selezione di grandi vini italiani di speciali annate dando un notevole contributo al successo, al prestigio ed all’immagine del vino italiano di qualità ed al made in Italy nel suo complesso in quello che costituisce il più importante appuntamento con il grande vino italiano in terra d’America.
Presenti con i loro Food & Wine Editors tutte le più importanti e qualificate testate del settore dal Wine Spectator al Wine Enthusiast, da Bon Appetit al Wine & Spirits Magazine, da Forbes a Newsweek, da Hearst Magazines a Food & Vine Country, da Dessert Magazine a Beverage Media, dal New York Times a Town & Country, fino al famoso quotidiano inglese The Guardian nonché varie agenzie di informazione, stazioni televisive, e i corrispondenti dei principali quotidiani italiani.
Fra le personalità presenti anche Dolores Alfieri in rappresentanza del governatore Andrew Cuomo, vari diplomatici e rappresentanti italiani. Il sindaco Bill Di Blasio, che per precedenti impegni non ha potuto partecipare, ha inviato una calorosa lettera di congratulazioni pubblicata nel programma del Gala nel quale fra l’altro scrive: "Applaudo all’Istituto che dal 1983 è guidato dalla missione di educare i consumatori americani alla vasta gamma di vini e prodotti alimentari di altissima qualità del made in Italy".
Per il Gala Italia è stato predisposto un elegante catalogo a colori, nel quale è stato dato ampio spazio e rilievo a tutti i vini ed alle aziende partecipanti. Il catalogo, in oltre 2.000 copie, è stato distribuito a tutti i presenti e successivamente inviato ai principali operatori del settore.
Il Gala Italia è stato organizzato dall'Italian Wine & Food Institute con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con l’ICE-Italian Trade Commission".