martedì 30 gennaio 2018

Libri, Io sto con Omega. La recensione de "L'armata dei ribelli" di Max Peronti

Hello e bentornati, amanti del fantasy e non a raccolta, perché davvero la storia dei generi preferiti è sopravvalutata, bisogna mettersi in discussione e aprirsi a nuovi mondi 😉



Oggi lancio #IoStoConOmega # valido sino a che nn finirò anche il secondo romanzo…ma andiamo per ordine.
Avevo già adocchiato Max, anche se non sembra io vi osservo, ho i poteri da blogger e più trovavo roba sua in giro… più dicevo devo leggerlo eh beh l’ho fatto e adesso vorrei essere anche io uno dei ribelli dal nome figo che si batte in battaglia… devo chiedere a Max se mi vuole come special Guest… non si sa mai magari trovo il mio posto nel mondo, anche se dentro un mondo immaginario mi sta bene.

Trama: In pochi anni, il sanguinario imperatore Zorks ha sottomesso con la forza gran parte dei regni liberi di Panteia. Nessuno sembra in grado di fermarlo, finché dall’Alzania emerge un eroe dal volto sfigurato, che accende la fiamma della ribellione. È l’inizio della resistenza. In un mondo di intrighi di corte e tradimenti, un pugno di eroi partirà alla ricerca di alleati, combattendo epiche e cruente battaglie, ma soprattutto imparando a conoscersi nel profondo. Perché non esiste sacrificio, quando è compiuto per il bene più prezioso: la libertà.
Quindi abbiamo un imperatore imbizzarrito, un manipolo di soldati…un eroe dai difficili trascorsi, che riesce attraverso il suo carisma e voglia di libertà a raccogliere un folto seguito pronto a morire per lui.
Omega non è solo lo strafigo della cover, l’eroe senza volto che vuole sovvertire i regni di Panteia. Omega è un uomo che ha sofferto, che vuole giustizia per se e per i sudditi maltrattati da un governante ostile. Omega fa il duro, ma in lui batte tanta passione. Diviso fra la voglia di giustizia e le difficoltà che affronta, riesce a vivere ogni giornata come se non ci fosse un domani, incurante della sua vita, antepone il benessere dei suoi compagni al proprio.
Donzelle diciamolo quanto ci piace il tema dell’eroe…Beh Manda il suo braccio destro ne sa qualcosa ma non dirò altro…
Il romanzo narra delle prime battaglie affrontate alla conquista della libertà e di come Omega abbia ottenuto la fiducia di coloro che sono e saranno i suoi alleati, lui guarda al cuore, non gli importa la provenienza, lo status di coloro che incontrerà, è consapevole che tutti hanno una storia alle spalle, più o meno triste, ma non importa perché ciò che li lega è più forte, più profondo delle vendette personali.
Max ha uno stile molto pulito, io odio i fronzoli e le descrizioni efferate…
I personaggi sono vivi, vividi, sembra di stare nella loro testa mentre agiscono.
Le battaglie! io amo le battaglie! (Lo so lo so, non sono strana tutti amano le battaglie hahahha) sono entusiasmanti si percepisce il furore, la foga de momento, sembra di stare lì in mezzo a guardare che accade, per poi rendersi conto che è tardi che devi uscire dal libro( sgrunt sgrunt) e che devi andare a lavorare o cucinare o stendere i panni, però poi ci torni ed è come non essersene mai andati.
Tutto questo è omega un fantasy coinvolgente, avvincente, con un pizzico di romanticismo che nn guasta mai…
#IoStoconOmega e voi?
Buonalettura
Cristina Pace