martedì 17 ottobre 2017

EMILIANA MORGANTE jewelry designer di BY.ME. L'intervista

E’ nato tutto per caso, eppure oggi Emiliana Morgante sta raccogliendo i frutti del suo entusiasmo: il suo marchio di bijoux è in crescita e per la nuova stagione la jewelry designer ha in serbo tante sorprese.

Emiliana, raccontaci come nasce questa passione. Ho sempre avuto un’attenzione particolare per i bijoux che, secondo me, sono il condimento del look di una donna. Sono sempre stata attenta ad abbinarli con i vestiti e non uscivo di casa senza infilare il bracciale o l’anello giusto. Poi mi sono lasciata trascinare dalla passione e, seguendo l’esempio della mamma di un amichetto di mia figlia, ho iniziato a creare collanine e braccialetti. All’inizio erano molto rudimentali, ma con il tempo ho affinato la mia arte.

Parlaci del marchio By.Me. By.Me oltre che significare “fatto da me” sta anche per By. “M” come Morgante ed “E” con Emiliana ma anche Enrico, mio cugino col quale collaboro da un paio d’anni. Creativo ed ingegnoso, è un architetto, quindi bravo nel disegno e nella manualità, con uno spiccato senso del bello.

Qual è lo stile dei tuoi bijoux? E’ uno stile moderno, metropolitano, pensato per la donna city, la donna smart che ama uscire avendo addosso un accessorio che fa per la differenza. È un dark sobrio, perché prevalgono colori come nero bianco, grigio, bordeaux, blu e verdone. In estate abbiamo osato con colori più freschi, ma le nostre clienti prediligono accessori che non siano troppo colorati e appariscenti.

Non solo, bijoux: hai pensato anche ad una pochette! Sì, abbiamo avuto un ottimoDescrizione: 18664681_1902763363315314_67499748751323412_nriscontro con le nostre pochette realizzate con jeans e stoffe colorate, impreziosite da ciondolini, catenelle… Nella nuova collezione, invece, ci sarà un porta trucco in pelle.

Che materiali usi? I materiali sono ricercati ma non di valore. Ci piace spaziare tra una vastità di materiali: abbiamo usato la gomma, il vetro, l’alluminio, la pelle e il metallo. Ma anche il fimo, i lacci delle scarpe, i bulloni da ferramenta…

C’è anche una componente di riciclarte, dunque? Sì, per l’estate, ad esempio, abbiamo proposto bracciali e collane realizzate con bottiglie di plastica verdi, rosse e blu: le abbiamo tagliate a strisce e scaldandole con l’accendino e facendole arrotolare su se stesse abbiamo realizzato degli accessori molto particolari.

Come nascono le idee Spesso nascondo davanti al banco dei ninnoli girando in mercatini e ingrossi: ci lasciamo ispirare dai materiali e da ciò che vediamo. A volte nascono guardando le vetrine: non c’è mai nulla di copiato, ma alcune idee sono rivisitazioni di qualcosa che ci è piaciuto. A volte, ancora, realizziamo accessori guardando tutorial sul web.

Descrizione: 19149325_1912275545697429_1266063462223158251_nQuali saranno le tendenze della prossima stagione? Gli stilisti impongono colori e peculiarità riguardo ad alcuni abiti e accessori, ma le tendenze, in realtà, le creano le donne scegliendo ogni giorno cosa indossare. Noi ci rifacciamo a ciò che detta la moda, ma poi personalizziamo le tendenze a nostro gusto. Come colori, nella prossima stagione andranno molto il bordeaux e il verdone.

Ci sono donne di spettacolo che indossano i tuoi bijoux? Carmen Di Pietro. Ai nostri eventi, inoltre, hanno preso anche Maria Monsè, Milena Miconi e Nadia Rinaldi.
Sonia Russo