giovedì 22 giugno 2017

We love Brancaccio: presentata la stagione 2017/18 con Cuccarini, Ingrassia, Guidi, Elio, Frattini...

Lo slogan quest’anno è “We love Brancaccio”. La stagione apre 12 ottobre con il ritorno a 43 anni dal debutto di “Aggiungi un posto a Tavola”. Nel rispetto della tradizione, la regia sarà diretta da Gianluca Guidi, le coreografie da Gino Landi. Guidi vestirà la tonaca di Don Silvestro, ruolo che aveva già ricoperto nel 2009 e che nella prima edizione, era stato ricoperto da Jhonny Dorelli. Enzo Garinei sarà la Voce di Dio. 

La prima edizione nel 1974 aveva come interpreti Paolo Panelli e Bice Valori. Mostri sacri come autori, Garinei e Giovannini che avevano scritto la commedia insieme a Jaja Fiastri e per le musiche, Armando Trovajoli. 
Jaja Fiastri “ Sono ben lieta di questa nuova messa in scena. E’ stata la Commedia musicale che ha avuto più successo e che mi ha fatto viaggiare in tutto il mondo anche se la mia preferita era “Alleluja brava gente”. Ho avuto la fortuna di lavorare con amici e colleghi eccezionali. Uno più bravo dell’altro. Se si fa il lavoro che ami, saresti disposta a farlo anche gratis!” 
Dal 20 dicembre al 7 gennaio, sarà la volta di Lorella Cuccarini in “La regina di ghiaccio. Il Musical”. Reduce da un grande successo di pubblico e di critica. Moltissime le matinée con le scuole. È un vero e proprio Family Show. Tratto dall’Opera lirica Turandot, incompiuta per la prematura scomparsa di Puccini, ebbe nelle varie edizioni dei finali diversi. L’adattamento è curato da Maurizio Colombi e fornisce una nuova chiave di lettura, più vicina alla sensibilità dei bambini. Un Cast artistico formato da venti straordinari Performer tra attori, cantanti, ballerini e acrobati. 
Il 14 gennaio “Giorgio Montanini Live” che con la sua satira pungente delizierà il pubblico. Lo spettacolo è adatto ai maggiori di anni 18.
Dopo il debutto a Milano, arriva dal 6 al 18 febbraio: Elio in “Monty Pytons. Spamalot”. La presenza enorme è data da Elio e da una Compagnia di 15 attori che sono strepitosi. L’adattamento in italiano è stato affidato a Rocco Tanica e questo alza di molto il livello dell’operazione, in quanto Tanica è un appassionato conoscitore dell’Opera dei Monty Pytons”. 
Dal 20 febbraio al 4 marzo, Giampiero Ingrassia in “Hairspray. Grasso è bello”. Le musiche sono di Marc Shaiman. Debutta al Teatro Nuovo di Milano. Manca ancora chi dovrà interpretare il ruolo che nel Film fu di Michelle Pfeiffer.
Dopo Londra, Parigi, Atene, Budapest… finalmente a Roma “Che disastro di commedia” dal 5 all’8 aprile. Miglior Commedia in Francia ed in Gran Bretagna. E’ stata rappresentata anche a Broadway. La storia è stata scritta da tre ragazzi molto giovani per rappresentarla in un Pub. Diventa subito un Cult ed inizia a passare in Teatri sempre più grandi. Si ride fino alle lacrime. E’ una Commedia all’inglese, un po’ come ciò che rappresentavano Stanlio e Ollio, incidenti che accadono in determinate situazioni. 
Dal 26 aprile al 13 maggio, Manuel Frattini in “Robin Hood. Il Musical” di Beppe Dati, con la partecipazione di Fatima Trotta. La regia è di Mauro Simone “Questa versione potrebbe essere 2.0. Mi sono chiesto “Perché Robin Hood? Perché affascina ancora oggi? Non è un Super Eroe, non è un Semidio, è un eroe generoso, determinato e coraggioso”. 
Numeri coreografici eccezionali grazie a Gillian Bruce. Stanno ancora aggiungendo dei nuovi pezzi. La storia avrà un tocco frizzante ed energico.
Fatima Trotta è al suo debutto come Performer in un Musical, dice di essere serena perché è nelle mani giuste ed è affiancata da Manuel Frattini. 
Data ancora da destinare quella di “Elvis the musical” per la Regia di Maurizio Colombi “La RCA proibiva i dischi di Elvis per produrre quelli di Celentano e di altri cantanti italiani. Cercavo qualcuno che facesse Elvis senza essere ridicolo. Ho trovato Joe Ontario, un italo canadese che è pazzesco. E’ veramente un fenomeno ed interpreta Elvis da vecchio. Michel Orlando, invece lo interpreta da giovane. Emotivamente è il Musical più bello. La gente si alza in piedi perché lo spettacolo è clamoroso. Il Cast è pauroso, alla fine dello spettacolo c’è mezz’ora di musica.  
In diverse date, da Ottobre ad Aprile “Sport tra Epica… ed Etica” Marco Mazzochi incontra i campioni dello sport, tra i quali Ivan Basso, alpinista estremo che ha dei record strepitosi. L’obiettivo è avvicinare i giovani al Teatro e poter trasmettere dei valori direttamente al pubblico, con un’interazione che lo rende partecipe. Etica ed epica, l’immagine iconica non può che essere lo scambio delle borracce tra Coppi e Bartali. Mazzocchi dotato di grande senso dell’umorismo, renderà questi incontri leggeri e divertenti. 

Bella programmazione anche per Brancaccino Teatro Ragazzi. “Educare non è riempire un secchio ma accendere un fuoco” diceva William B. Yeats e per lo staff del Teatro ragazzi, sarà sempre scintilla. 

Per ulteriori informazioni teatrobrancaccio.it

Elisabetta Ruffolo