giovedì 15 giugno 2017

Festa della Musica 2017, il 21 giugno più di 9 mila eventi in oltre 500 città

Anche quest’anno il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, si terrà la Festa della Musica.
Un’iniziativa che, come avviene in tutta Europa, coinvolge in maniera organica l’Italia intera trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare. Oltre 9 mila eventi nelle piazze, nelle strade, nei parchi, nei musei, nei luoghi di culto, nelle carceri, nelle ambasciate, negli ospedali, nei centri di cultura, nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e nelle metropolitane di 511 città e borghi italiani e 41 sedi diplomatiche all’estero. Per questa edizione, l’Italia ha dato il tema La strada suona esortando, come avviene in Francia - dove la festa è nata 25 anni fa - i cittadini a esibirsi all’aperto con i propri strumenti unendosi idealmente ai tanti artisti coinvolti.

L’iniziativa è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE - che per l’occasione applica tariffe agevolate - e dall’Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica, in collaborazione con l’Anci, l’Unpli, la Conferenza delle Regioni, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, il Ministero della Salute, il Ministero della Difesa e quello della Giustizia. Media partner dell’evento è Rai Radio 3; l’edizione 2017 vede la collaborazione di Carrefour Market.
La Festa della Musica è un grande progetto che coinvolge enti locali, accademie, conservatori, scuole di musica, università, solisti, cori, fanfare e bande dell’esercito, orchestre, gruppi e bande musicali, in una parola tutti coloro che fanno musica sia dal punto di vista professionale che amatoriale. Dal Nord a Sud passando per le isole, coinvolgendo quei luoghi magici del Mibact che rappresentano il fiore all’occhiello del sistema Paese.
“La strada suona – ha dichiarato il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini - è il tema scelto per la Festa della Musica 2017 che torna quest’anno con un’importante partecipazione di artisti e un significativo incremento delle città coinvolte, cresciute dell’85% rispetto al 2016. Musicisti amatoriali e professionisti si uniranno per far risuonare ogni genere di melodia nelle strade di centinaia di borghi e città e celebrare l’inizio dell’estate”.
“SIAE è lieta di rinnovare il sostegno alla Festa della Musica – ha dichiarato il Presidente di SIAE, Filippo Sugar - una manifestazione di respiro europeo che celebra la musica dal vivo, creando occasioni di socialità e dando la possibilità ad autori, artisti e musicisti di esibirsi in tutti i luoghi pubblici, dai parchi ai musei e soprattutto nelle strade e nelle piazze delle incantevoli città del nostro Paese, grazie al Mibact. Quest’anno la Festa della Musica lancia un messaggio ancora più forte: ci ricorda che essere dalla parte dell’arte e della cultura è l’unica posizione da prendere contro la politica del terrore nei difficili giorni che viviamo, giorni in cui incontrarsi per ascoltare musica insieme assume il significato di una scelta precisa, di vita e di libertà”.

“Siamo così felici del rilancio della festa della musica – ha dichiarato il direttore di Rai Radio 3 Marino Sinibaldi - per Radio 3 aderirvi è un fatto quasi scontato: siamo la radio del servizio pubblico che ogni giorno trasmette molte ore di musica. E musica di tutti i tipi, ma sempre di qualità. L’idea che questa musica riempia piazze, teatri e molti altri luoghi il 21 giugno è un’occasione per dire quanto essa sia importante e possa essere anche popolare. Anche per questo noi quel giorno apriremo la sala storica della radio negli studi di via Asiago alla musica dal vivo”.



SABATO 17 GIUGNO LA MUSICA INVADE PISTOIA: ANTEPRIMA DELLA FESTA CON 1000 GIOVANI

Prima del Solstizio d’estate un’anteprima d’eccezione. Il sabato precedente al 21 giugno, la città di Pistoia Capitale della Cultura 2017, come era avvenuto lo scorso anno per Mantova, anticiperà questo nuovo affascinante appuntamento con l’anteprima giovani della Festa della Musica. Pistoia aprirà il suo centro storico, le sue piazze e i suoi luoghi più belli a 1000 giovani musicisti emergenti, selezionati attraverso uno scouting di musica dal vivo realizzato a livello nazionale con i migliori giovani vincitori di festival e contest presenti in Italia, grazie alla Rete dei Festival, rappresentanti i diversi stili e generi musicali e provenienti da ogni parte d’Italia. E il pubblico potrà ammirarli in una grande kermesse di note e suoni organizzata dalla Casa della Musica e dal MEI – Meeting delle Etichette Indiendenti di Faenza, rappresentata oggi al Mibact al Tavolo della Festa della Musica del Ministro Franceschini da Roberta Barberini,  in collaborazione con il Comune di Pistoia, l’Associazione Teatrale Pistoiese e il sostegno di MiBACT, SIAE e AIPFM. A fare da testimonial ai giovani e giovanissimi musicisti, Paolo Belli, Riccardo Tesi e Nick Beccattini insieme ad alcuni emergenti dell’area blues italiana, l'artista indie King of the Opera, il toscano Massimiliano Larocca in un significativo reading dedicato al poeta di Marradi Dino Campana, e una figura 'storica' di cantautore romano come Edoardo De Angelis, il folk singer Peppe Voltarelli, la band avant-prog Opus Avantra e la star indie-rock Dellera, già musicista degli Afterhours, e i giovani Fabio Curto, Fabio Criseo, Cortex e tantissimi altri emergenti di grande qualita’. Tra le tante realtà che hanno aderito gratuitamente all'Anteprima della Festa della Musica anche il Pistoia Blues, la Fondazione Luigi Tronci e la Scuola di Musica Mabellini, che sarà presente con i suoi migliori Ensemble: il Mabe Lab World, guidato da Riccardo Tesi, docente della Scuola; il Mabellini Modern Ensemble; il Mabellini Duos, con le voci Francesca Pieraccini e Silvia Benesperi ed Aurelio Fragapane alla tastiera.
Hanno aderito alla Festa dei 1000 Giovani della Musica anche la kermesse del Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, il circuito della Rete dei Festival, i distributori di strumenti musicali europei del Cafim, Radio Bruno, il circuito di oltre 100 radio di Classic Rock On Air del giornalista Renato Marengo e  le riviste mensili di musica Vinile, Prog e Classic Rock e L’Altoparlante, ufficio stampa e promo radio.
 “Pistoia ha un'antica e gloriosa tradizione musicale  - ha dichiarato Elena Becheri, Assessore alla Cultura del Comune di Pistoia, insieme a Giordano Sangiorgi, patron del Mei - ma è anche una città in cui la musica vive, opera e si diffonde quotidianamente, grazie ad un tessuto cittadino straordinariamente vitale e alle tante realtà musicali di altissimo profilo che contribuiscono a portare il suo nome nel mondo. Pistoia è anche una città che guarda con attenzione e cura ai più piccoli e alle giovani generazioni. Per questo accogliamo con gioia questa Festa che viene ad arricchire un anno per noi così speciale quale Capitale Italiana della Cultura”.
Info: www.meiweb.it



IL 21 GIUGNO DA MILANO A PALERMO L’ITALIA IN MUSICA

Sul sito della Festa della musica www.festadellamusica.beniculturali.it l’elenco in continuo aggiornamento degli eventi. Tra i tanti eventi si segnalano: il concerto dei medici e infermieri al San Camillo di Roma; la musica in strada contro mafia e bullismo a piazza Politeama a Palermo organizzata da Radio 100 passi; il dj set di Boosta sulla scalinata della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma; i concerti nelle zone del terremoto del centro Italia con esibizioni a Camerino, Norcia e Cascia; le performance in diversi scali aereoportuali tra i quali Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia;  i brani dei più importanti compositori italiani di colonne sonore del cinema italiano eseguiti dalla banda della Marina Militare a Santa Croce in Gerusalemme a Roma sede della DG Cinema del Mibact;  l’ensemble di oltre 50 giovani sassofonisti del Sistema orchestre e cori giovanili e infantili in Italia che si esibirà a Roma nell’area della Meta Sudans all’Arco di Costantino; l’esibizione del gruppo musicale dei giornalisti,  Scoop jazz band, alla Centrale Montemartini di Roma; il concerto Gospel con Charlie Cannon al Collegio Romano; le performance nei Punti Luce Save The Children di Napoli, Milano, Potenza, Gioiosa Ionica, Catania, Palermo, Roma, L’Aquila, Brindisi, Genova, Scalea e Bari; il concerto di Pietre Musicali della Fondazione Pinuccio Sciola  nel Giardino Sonoro di San Sperate in Sardegna; la band degli amministratori di condominio a Santa Maria in Trastevere a Roma; il calcio sociale al Campo dei Miracoli di Corviale con attori e attrici in strada; all’interno della rassegna MigrArti, l’Orchestra di piazza Vittorio e InterSos a Palermo in piazza S. Anna per PalerMigrante;  la ‘Nota in più’ orchestra dei ragazzi autistici di Bergamo; il concerto dei bambini organizzato dalla Fondazione Pietà dei Turchini di Napoli;  il concerto della band della riabilitazione psichiatrica del PTV Tor Vergata Roma; i concerti del dialogo con il Coro interreligioso di Trieste e quelli del mondo cattolico del Coreis e dell’Ucei; Yoga e musica in occasione della Giornata mondiale dello Yoga presso la sede dell’Ambasciata indiana di Roma.

I MIGLIORI ALBUM DELLA MUSICA ITALIANA A PREZZI SPECIALI DAL 17 AL 24 GIUGNO
Dal 17 al 24 giugno, in occasione della Festa della Musica, i migliori album della musica italiana saranno proposti a prezzi speciali nei punti vendita e sulle piattaforme digitali. L’iniziativa, promossa da FIMI e PMI in collaborazione con il Mibact, a cui ha aderito anche AudioCoop, coinvolge l’industria discografica per festeggiare con tutto il modo della musica il 21 giugno. Tutte le informazioni sugli album in promozione su www.festadellamusica.beniculturali.it.


..E SI SUONA ANCHE NEI SUPERMERCATI CARREFOUR
Carrefour market, in occasione dell’edizione 2017 della Festa della Musica, ha attivato poi oltre 160 punti vendita in Italia aperti 24 ore su 24 che ospiteranno non solo artisti affermati, ma anche band emergenti e musicisti di ogni genere e provenienza, per creare veri e propri spettacoli live all’interno dei propri supermercati. A partire dalle ore 18.00 del 21 giugno, i Carrefour market aperti 24 ore su 24 diventeranno quindi un vero e proprio palcoscenico e luogo di incontro per le comunità locali.  Carrefour market ha inoltre voluto coinvolgere i propri collaboratori con la passione per la musica, dando loro la possibilità di esibirsi e suonare, da soli o con la propria band, presso alcuni supermercati coinvolti. Altri di loro hanno voluto contribuire realizzando un Cd musicale, il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Francesca Rava a sostegno di progetti dedicati alle case famiglia e ai minori in difficoltà. 
“Carrefour market rappresenta, sempre più spesso, un punto di riferimento per l’ intera comunità – ha dichiarato Stephane Coum, direttore supermercati Carrefour Italia - non solo un luogo dove fare la spesa quotidiana, ma anche un punto di incontro e di socialità; uno spazio di vita dove poter condividere momenti e valori positivi, sentendosi parte attiva dell’intera collettività. E quale migliore occasione per poter celebrare l’aspetto unico dei nostri supermercati h24 se non la Festa della Musica? Un progetto su cui crediamo molto e che riflette a pieno i valori di cultura e aggregazione di Carrefour market, filosofia fondamentale per migliorare il nostro servizio e consolidare una visione di crescita”.


Lo spot della Festa della Musica 2017 è stato realizzato dagli ex allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia di Torino con la regia di Massimo Ottoni e la collaborazione di Martina Carosso e Linda Kelvink,. La voce è di Eleonora Gargiulo,  registrazione e mix di Vito Martinelli e Paolo Armao. La musica è stata realizzata da Fabio Barovero e Bandakadabra, con la collaborazione di Simone Rossetti Bazzaro.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.