mercoledì 12 aprile 2017

Chef in Comune ai "Socialtables@Ghirlandina". Courmayeur e Modena insieme per Food for Soul

Chef n Comune, prima social table di Courmayeur, incontra Socialtables @Ghirlandina, in nome della stessa visione etica del ‘food’. Ieri, alla mensa di Modena, sede dei Socialtables@Ghirlandina, il ricavato di Chef in Comune è stato consegnato dalle mani del primo cittadino di Courmayeur Fabrizia Derriard all’Associazione Culturale “Food for Soul", fondata da Massimo Bottura.

Molto significativa la location dell’incontro: la Ghirlandina, ex cappella sconsacrata e di recente restauro nel centro storico della città, che ogni giorno apre le sue porte a 450 persone, tra cui 80 meno abbienti, a cui vengono offerti il pasto e un pocket lunch grazie alla fondazione Auxilium. Ogni lunedì, in particolare, il menu è preparato, a rotazione, da uno degli chef del Consorzio Modena a Tavola: ieri gli ospiti hanno potuto gustare le prelibatezze dello chef Carlo Gozzi del ristorante L’Incontro. È stata anche l’occasione per ammirare – e fotografare – in anteprima gli affreschi che decorano la sala, ispirati alla storia del patrono cittadino San Geminiano, realizzati dall’artista Luca Zamoc-Cà Zemian, che saranno presentati ufficialmente il prossimo 17 maggio.

La consegna dell’assegno è stata l’occasione per raccontare due progetti – Chef in Comune e Socialtables@Ghirlandina- che uniscono chef, produttori locali e designer per realizzare la mission di “Food For Soul”: sensibilizzare sullo spreco alimentare nell’ottica dell’inclusione sociale e il benessere individuale.

Fabrizia Derriard, Sindaco di Courmayeur, descrive così Chef in Comune: “L’organizzazione di questo evento ci ha permesso di vivere un’esperienza unica sotto diversi aspetti: siamo riusciti a perseguire gli obiettivi di un progetto di grande inclusione sociale in un luogo simbolo della nostra comunità: la Sala Consiliare del Comune di Courmayeur. Siamo molto onorati di aver potuto dare il nostro piccolo contributo per un progetto italiano che racchiude in sé grandi valori. La rivalutazione di spazi, cibo e persone attraverso contaminazioni d’arte, cibo e bellezza che riportano dignità attorno alla tavola”.   

L’entusiasmo che circonda queste esperienze, “buone due volte” - per i sensi, naturalmente, ma anche per la promozione di valori ed emozioni - ha portato i suoi frutti: il team di Courmayeur è già al lavoro per preparare la seconda edizionedi Chef in Comune, in programma a febbraio 2018. Un annuncio ufficiale che testimonia il successo riscosso il mese scorso: 112 persone, 14 a sera per 8 cene, hanno condiviso storie e sapori, assaporando piatti della tradizione portoghese che l’Head Chef due stelle Michelin del Belcanto di Lisbona David Jesus ha reinterpretato con ingredienti locali firmati Lo Matsòn Courmayeur Food Market.