martedì 7 marzo 2017

#IMWOMAN, LA CAMPAGNA SOCIAL 2.0 CHE CELEBRA L’ORGOGLIO FEMMINILE

Celebrare l’orgoglio femminile sempre più protagonista oggi a ogni livello sociale, ma troppo spesso ostacolato e calpestato. È questo il messaggio della campagna #ImWoman promossa in vista dell’8 marzo dall’associazione culturale Libreriamo (www.libreriamo.it), che ha dato voce a mamme, manager, professioniste, studentesse, nonne e casalinghe per raccontare in un video virale cosa vuol dire essere donna oggi.
Il video, che ha già prodotto migliaia di views e condivisioni, è la punta di diamante di una vera e propria campagna 2.0 con cui Libreriamo invita ogni donna a festeggiare l’orgoglio femminile attraverso foto di vita quotidiana, ma anche opere d’arte, fotografie d’autore, libri e scene cinematografiche con l’hashtag #ImWoman.
“Con questo video vogliamo celebrare la donna - afferma Saro Trovato, sociologo e fondatore di Libreriamo - , non solo ispiratrice di grandi opere artistiche, ma soprattutto protagonista della società e del mondo culturale. Infatti, come dimostrano gli ultimi dati Istat, la lettura è un’abitudine prevalentemente femminile. Probabilmente perché le donne sono più appassionate, si emozionano di più e non sono disposte a rinunciare a quel mondo immaginifico racchiuso tra le pagine di un libro. Questo video e la campagna nascono proprio per celebrare il connubio donne-cultura e in generale la rilevanza del ruolo della donna all’interno della società e per farlo abbiamo deciso di sfruttare la viralità dei social più popolari.”
Ma cosa vuol dire oggi essere donna? È questa la considerazione da cui è partito Libreriamo, la community che racconta Storie di chi ama la Cultura. Tanti sono stati i messaggi e le riflessioni delle donne che hanno dato il via alla campagna #ImWoman: “essere donna non significa adattarsi a uno schema imposto dalla società, che vede la realizzazione della donna nel ruolo di moglie, di madre, di devota alla causa familiare. Non significa neppure rinunciare alla propria femminilità per avvicinare con arroganza il mondo maschile, per chiedere una dovuta parità di diritti ma facendolo sul piano sbagliato”

“Essere donna è qualcosa di grande, di magico, vuol dire molto di più di quanto spesso viene raccontato: vuol dire avere il coraggio di affrontare la vita con quella forza interiore che da sempre contraddistingue le donne, quella forza che fa superare gli ostacoli che il destino pone davanti, sapendo che ogni linea di arrivo è la linea di partenza verso un nuovo traguardo, vuol dire smettere di indossare le proprie lacrime come gioielli per nascondere i problemi agli occhi di chi non sa vederli”.

L’iniziativa vivrà sulle pagine Facebook, Twitter e Instagram di Libreriamo. Oltre a pubblicare le immagini sui diversi canali social, occorrerà inserire l’hashtag #ImWoman e la mention @Libreriamo. Momento clou della campagna su Twitter sarà il 7 marzo, giorno in cui verrà rilanciato l’hashtag #ImWoman per farlo entrare nelle tendenze italiane di Twitter. L’obiettivo della campagna è quello di stimolare la condivisione di pensieri sulla condizione della donna, per spingere quante più persone possibili a riflettere sull’importanza e sul valore che le donne hanno nella società di oggi. 

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.