sabato 12 novembre 2016

ALEA, “SPLEENLESS” È IL 1° ALBUM DELLA GIOVANE CANTAUTRICE PUGLIESE

Si può sfuggire alla malinconia?” … Alea ci prova in “Spleenless”, il suo primo album in cui si racconta e racconta gli altri, in cui ogni canzone è un viaggio, un pensiero, uno stato d'animo. Partendo dal concetto di spleen Baudelairiano, la cantautrice non accetta l'abdicazione della speranza e prova a sfuggire al disagio esistenziale della sua generazione attraverso la musica.
I brani ivi contenuti raccontano, partendo da sensazioni ed esperienze personali, tematiche come l'angoscia del futuro o l'esigenza dell'apparire della nostra società, raccontate in toni leggeri e dal sapore agrodolce.
I testi e le musiche sono della stessa Alea che si è avvalsa della preziosa collaborazione dell'arrangiatore e pianista Pasquale Carrieri. I due hanno provato a dare un'impronta "vintage" al disco, non solo attraverso i suoni, ma anche grazie alla registrazione live in direct. Il tutto è stato incorniciato dal missaggio e mastering di Guglielmo Dimitri, anche fonico durante le registrazioni negli studi della Corrado Production.



TRACK BY TRACK

1. Never better È il singolo di lancio di Spleenless, il primo album della cantautrice pugliese. Questo brano dai colori vintage, scritto dall'artista, racconta le considerazioni di una donna che si guarda indietro e si rende conto di ció che è oggi, chiedendosi se non fosse meglio ció che era prima quando nulla poteva scalfirla.

2. Dentro me In una versione R&b, Alea regala un nuovo vestito alla sua "Dentro me", brano presentato al Festival di Venezia nel 2012 insieme al cortometraggio "AnnA" del regista lucano Giuseppe Marco Albano.

3. Relais Attraverso l'ironia Alea si gode a pieno il momento che vive ed invita tutti a sognare con lei per provare ad evadere da questo "blues" interiore.

4. Musica Ci sono dolci parole d'amore, un canto interiore di una sofferenza che urla sottovoce e che balla in punta di piedi. Una dedica diretta verso ció che ora è essenza e non solo assenza. E quando le parole finiscono è la musica a spiegare i silenzi.

5. Amore cercato Ció che caratterizza questa poesia in musica, non è solo l'uso del dialetto locale che si intreccia con la lingua italiana, o il duetto vocale tra Alea e suo padre, ma un ulteriore valore viene aggiunto grazie alle note suonate dal travolgente contributo del Fisarmonicista Vince Abbracciante.

6. Non c'è pace È proprio questo il punto focale dell'intero album: il racconto dello "spleen" di Alea dal quale lei stessa prova a sfuggire.

7. Miss celie's blues (cover) Alea reinterpreta questa canzone di Quincy Jones nel modo più sentito ed umile, quasi come se fosse una sorta di ringraziamento.

8. Motivetto
Un allegro viaggio mentale nel quale Alea immagina di canticchiare, camminando solitaria per le strade della sua città, una musichetta che pian piano diventa contagiosa ed aggregante.

9. Cercando Un labirinto musicale nel nel quale Alea racconta il costante interrogarsi sul futuro perennemente incerto. Il brano dai suoni jazz, da ampio spazio alla musica e all'improvvisazione vocale non solo per un mero piacere stilistico ma soprattutto per far immergere chi l'ascolta , in questa sensazione di intensa ricerca.

Etichetta: Luna Rossa Records

BIO
Alessandra Zuccaro, in arte ALEA (da leggersi Àlea), è una cantautrice e performer di musica moderna con vocalità eclettica negli stili Blues, Jazz e Soul. Mezzo soprano. Figlia d’arte, nasce a Brindisi il 19/09/1987 e durante il percorso scolastico ordinario si avvicina ai primi schemi di canto e musica con il padre Giulio “Franco” Zuccaro. Nell’ottobre 2007 intraprende il percorso di studi presso la Scuola di canto Moderno Mancarella” di Lecce conseguendo il diploma nel luglio 2012. Dal settembre 2012 partecipa e segue lezioni private e master di canto Jazz; masterclass “Tecniche di esposizione tematica nel canto Jazz” presieduto da Joy Garrison con jam session finale con i maestri Giuseppe Venezia, Attilio Troiano e Pasquale Fiore; masterclass di improvvisazione jazz con il prof. Bob Stoloff; masterclass canto moderno con Luca Jurman. Il suo brano “Dentro Me” diventerà la colonna sonora che accompagnerà l’intera preparazione del cortometraggio AnnA del regista Giuseppe Marco Albano; lo stesso dirigerà il suo video-clip (https://www.youtube.com/watch?v=r3xy8HBp_SI) poi presentato ufficialmente al Lido di Venezia durante la 70° Mostra Internazionale del Cinema. Vanta diverse collaborazioni, tra le ultime quella con la Santariseri Band (Band ufficiale di casa Sanremo). Negli ultimi anni si è dedicata al suo progetto inedito, forte della collaborazione con gli arrangiatori Antonio Bruno e Pasquale Paco Carrieri. Il suo brano “Dentro Me” diventerà la colonna sonora che accompagnerà l’intera preparazione del cortometraggio AnnA del regista Giuseppe Marco Albano; lo stesso dirigerà il suo video-clip (https://www.youtube.com/watch?v=r3xy8HBp_SI) poi presentato ufficialmente al Per questo importante successo il 26 settembre 2013 riceve dal Rotary Club il riconoscimento come eccellenza artistica in occasione dell’inaugurazione dei Corsi di avviamento alla musica.
Attualmente studia canto jazz con l’affermata cantautrice Elisabetta Guido.
Con l’uscita del suon primo EP arriva anche il suo primo concerto ufficiale di presentazione, a Brindisi (Agosto 2014) , accompagnata da validissimi maestri del panorama jazz in Puglia come Pietro Vincenti, Franco Sgura, Michele Colaci e Francesco Pennetta.
In seguito vincerá il bando promosso da Puglia band Sound destinato a darà l'opportunità di promuovere il suo progetto inedito al Womex 2014 (world music expo 2014) a Santiago de Compostela, dal 22 al 26 ottobre.
L’anno successivo lo spettacolo si amplia proponendo il concerto Alea & the groove band orchestra, formazione composta da undici elementi che hanno accompagnato la voce pugliese tra inediti e classici del jazz.
Stimolata dalle note, dai ritmi e dalle voci delle regine indiscusse del jazz e del blues ( Ella Fitzgerald, Eetta James, Dina Washington , Sarah Vaughan), i suoi brani cercano di rievocare quelle sonorità retrò mescolandosi, in alcuni brani, alla musicalità della tradizione popolare. I testi, in parte propri ed in parte frutto di collaborazioni, si intrecciano perfettamente con l'animo della musica che li accompagna, variando nei temi dall' allegria alla passione.
Dopo diverse esperienze nei contest italiani (1M next15, Arezzo wave love festival, destinazione uno maggio Taranto, conadjazzcontest) tra cui la vittoria al Festival “Città della Musica” sezione inediti, partecipa il 18 aprile 2015 alla finale del Festival della musica Italiana in Belgio nella città di Liegi.
Ad oggi lavora come corista nell’orchestra della rai per il programma “premio tv – oscar regia televisiva” programmato in diretta su Rai1.
Molto fruttuosa la sua ultima esperienza con la Santarsieri Band, con la quale, per il terzo anno consecutivo, ha calcato il palco di Casa Sanremo come Official Band, durante il periodo del rinomato festival della canzone Italiana 2016. La band ha aperto ogni sera gli showcase dei grandi artisti ospiti di casa Sanremo ogni sera dopo il festival, come Enrico Ruggeri, Morgan, Dolcenera, Clementino e Rocco Hunt, ed altri grandi artisti.
Al ritorno da Sanremo continua il suo tour di concerti sempre accompagnata dalla SIT Band.
Il 28 giugno esce su etichetta Flagship Records e distribuito da Artist First, il singolo “Sarò tua”. Questo è un brano scritto da Alea, con la produzione artistica di Giorgio Mongelli (www.giorgiomongelli.com) e Antonio Laino.
Il singolo è accompagnato dall’uscita di un videoclip con la regia della stessa Alea e il montaggio e co-regia di IsMo e prodotto dalla Mediterraneo Cinematografica s.r.l. (www.mediterraneocinematografica.it). Grazie all’uscita di questo singolo, in vendita su tutti i portali digitali, si infoltiscono le date del tour estivo, tra queste l’importante data di apertura del concerto di Francesco Tricarico il 30 luglio 2016.

Contatti e social