giovedì 29 settembre 2016

Assemblea dei Soci Ad Spem (Associazione Donatori Sangue Problemi Ematologici), il 29 settembre all’Università Sapienza di Roma


Giovedì 29 settembre,  alle ore 16.30,  presso l’Aula Magna dell’Università Sapienza di Roma si terrà l’Assemblea annuale dei soci dell’Ad Spem (Associazione Donatori Sangue Problemi Ematologici), seguita dalla consueta Festa dei Donatori, presentata dall’attore Michele La Ginestra, storico sostenitore e donatore  Ad Spem.
L’Assemblea di quest’anno è stata intitolata “Metti in circolo il tuo amore..dona sangue” perché è auspicabile che, chiunque sia in buona salute, doni in maniera periodica, al fine di garantire un costante apporto di sangue.
Tra gli altri, saranno presenti all’Assemblea: il Presidente dell’Associazione Doriano De Marzi, la Prof.ssa Gabriella Girelli, Responsabile del Centro Trasfusionale del Policlinico Umberto I, il dr. Domenico Alessio, Direttore Generale del Policlinico Umberto I, la Prof.ssa M. Cristina Tirindelli, Responsabile del Centro Trasfusionale del Campus Bio Medico e il Dr. Silvio Chiarioni, Responsabile dei Donatori del San Camillo Forlanini. Ci sarà inoltre un intervento dell’ex Rettore della Sapienza Prof. Luigi Frati, che sarà nominato Presidente onorario dell’Ad Spem.

Ad oggi Ad Spem collabora con le Strutture Trasfusionali del Policlinico Umberto I, del San Camillo Forlanini e del Campus Bio-Medico, e grazie all’impegno dei suoi collaboratori e volontari, conta circa 35.000 associati su tutto il territorio romano.
Nel 2015 l’Ad Spem ha registrato un significativo incremento del numero delle donazioni, per un totale complessivo di 21.722 unità.

“Ogni giorno, a Roma e nel Lazio, ci troviamo a far fronte ad una gravissima carenza di sangue, che diventa ancora più pressante quando si verificano eventi straordinari e imprevedibili come incidenti, terremoti, etc. Il nostro obiettivo – dice Enrico Maccari, Direttore Generale dell’Associazione – è di riuscire a raggiungere l’autosufficienza della regione e far diventare il donatore protagonista diretto e indispensabile di un vero e proprio programma di medicina sociale e preventiva. Ogni anno sempre di più, l’Ad Spem mostra il suo forte radicamento al territorio – continua Maccari – e i numeri lo confermano. Nel 2015 le donazioni sono cresciute del 31,5% rispetto all’anno precedente e questo vuol dire che la nostra attività quotidiana ci ha consentito di alimentare un bacino sempre più ampio di donatori stabili e periodici in alternativa alla donazione di sangue occasionale”.

Nel corso del 2015 Ad Spem ha effettuato un totale di 700 raccolte presso Sezioni e Gruppi, raccogliendo 4.918 unità di sangue intero nelle raccolte esterne (Pubblica Amministrazione, Università, Aziende, circa 30 Istituti di Istruzione Superiore, circa 40 Parrocchie) e 16.804 unità sangue intero presso le Strutture Trasfusionali.

Nel corso dell’Assemblea saranno tracciate le linee guida per le iniziative future, per la programmazione e per una partecipazione sempre più attiva dei soci donatori.
Infine, oltre agli adempimenti statutari, sarà illustrato il bilancio consuntivo 2015 e saranno consegnati riconoscimenti ai soci che si sono distinti per il numero di donazioni.


Per infos: www.adspem.org

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.