sabato 20 agosto 2016

Giorgio Baldari al Valmontone Live Contest 2016: la piazza è la migliore gavetta. L'intervista di Fattitaliani

Stasera presso la piazza centrale del Valmontone Outlet di Roma si svolgerà la finale del Valmontone Live Contest in cui si esibiranno i 3 vincitori delle serate precedenti - Saverio Martucci, Laica (intervista), Yasmine Amelie (intervista) - oltre a i Gemini e Giorgio Baldari, ripescati tramite il sito e la votazione da casa.
“Il Valmontone Outlet è da sempre attento ad offrire un intrattenimento di qualità ai suoi ospiti, con un occhio di riguardo verso le novità." - afferma Guglielmo Cirillo, direttore del Valmontone Outlet - "Il Valmontone Live Contest è un format innovativo e tutto italiano, nato per valorizzare la musica dei nostri giovani talenti e siamo sicuri che diventerà un appuntamento fisso delle serate estive.” Fattitaliani ha intervistato Giorgio Baldari,  che attualmente è in studio per la lavorazione del suo primo EP. Ha scoperto la sua forte passione per la musica fin da giovane, iniziando ad annotare pensieri ed emozioni sui fogli sparsi, ispirati dal suono della sua prima chitarra. Il suo progetto cantautorale nasce dall’esperienza accumulata inizialmente in diversi gruppi cover attraverso i quali Giorgio sperimenta ed arricchisce il proprio bagaglio live, esperienza che presto lo porterà a percorrere la strada della composizione originale. Tra il 2013 ed il 2014 fonda la Rock band Magnolia con la quale porta avanti un’intensa attività live nei principali Club e manifestazioni della Capitale. Dopo diverse esperienze Giorgio decide di lasciare la Band per cimentarsi nel nuovo percorso solista, cercando di delineare al meglio la propria identità e sviluppando nuove idee.
Arrivare alla tappa finale è costato più fatica o soddisfazioni?
Non essendo passato direttamente in finale tramite la semifinale del 23 Luglio, ho puntato tutto sul voto popolare per sperare di rientrare alla finalissima e cosi è stato! Penso che tutto ció che è faticoso rende l'obiettivo più bello e appagante! Ringrazio l'organizzazione e soprattutto tutti quelli che mi hanno votato permettendomi di accedere alla finale...

Che cosa c'è di buono e di meno buono nei meccanismi di manifestazioni del genere?
Penso che mai come oggi manifestazioni del genere siano fondamentali per veicolare la propria proposta artistica ed arrivare direttamente al cuore della gente.

Meglio misurarsi in un talent tv o davanti a una piazza?
Credo non esista miglior "gavetta" e migliore occasione di crescita come la Piazza che ti permette di aver un feedback immediato, un filo diretto con il pubblico e la possibilità di allargare la famiglia concerto dopo concerto.

Con quali colleghi famosi ti piacerebbe realizzare un duetto o comunque fare qualcosa insieme?
Mi piacerebbe collaborare con cantautori che stimo molto da sempre e che spesso ispirano i miei brani. Mi vengono in mente Gazzè/ Fabi/ Bersani ...ma ci sono anhe tanti altri artisti con cui mi piacerebbe condividere un palco o una performance. Giovanni Zambito.