martedì 28 giugno 2016

Teatro Lo Spazio, il 3 luglio la Salomè di Oscar Wilde portata in scena dagli allievi di Giorgio Albertazzi

Domenica 03 luglio a Roma avrà luogo la prima rappresentazione della Salomè portata in scena da un gruppo di giovani allievi del grande Giorgio Albertazzi. A meno di un mese dalla scomparsa del Maestro, il suo allievo Gianni Magno, attore e ballerino porta in scena la celebre opera di Oscar Wilde, diretto da Francesca Bonanni, con Simone Destrero, Ilaria Libianchi, Veronica Milaneschi e Giorgio Franchetti. I costumi saranno di Anna Romano, forniti da SPQR , mentre le luci saranno dirette da Yuri Parascandolo. Infine, le musiche porteranno la firma del tamburellista Emanuele Ferrari. Al centro della trama, la suadente principessa Salomè alle prese con un viaggio infinito nelle scritture e nel tempo, senza mai segnare una lettura definitiva, ma suggerendo ad ogni ritorno scenico, una diversa riflessione possibile. Una esecuzione del dramma classico, in chiave contemporanea, approfondito e rivisitato nel testo da Gianni Magno, e dalla lettura cine-teatrale della regista Francesca Bonanni, autrice e regista del famoso programma televisivo "Ulisse" di Alberto Angela. Lo spettacolo smuove, attraverso la scelta delle travolgenti e sfrenate musiche della tradizione salentina, una visione ossessiva della danza, dell’amore, e del desiderio e infine del riscatto morale e sociale.
La  rappresentazione teatrale di Salomè, che andrà in scena al teatro Lo Spazio alle ore 17.30 di domenica 03 luglio, è promossa dall'ASSOCIAZIONE CULTURALE ANCATT.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.