sabato 4 giugno 2016

CINEMA. I vincitori del XXXI Festival delle Cerase. Domenica 5 giugno la premiazione a Monterotondo

Domenica 5 giugno, alle ore 20, nel cortile di Palazzo Orsini a Monterotondo (Roma), si concluderà, con la cerimonia di premiazione, la XXXI edizione del Festival delle Cerase, manifestazione cinematografica che si svolge tutto l’anno tra Palombara Sabina e Monterotondo presentata dal Direttore Artistico Franco Montini e dall’inviata di Rai 2 Daniela Miniucchi.

Da 31 anni il Festival delle Cerase, tutto dedicato al cinema italiano, rivolge un’attenzione particolare alle opere prime, a quei film di interesse culturale che difficilmente riescono a raggiungere il cosiddetto mercato di profondità. Contribuisce a far si che film “difficili” e di qualità vengano visti da molti spettatori, oggi che è particolarmente difficile vedere la sala piena come al Festival delle Cerase. Si è consolidato un rapporto tra il cinema di qualità e il pubblico del territorio. Una iniziativa di formazione e di alfabetizzazione all’immagine organizzando settimanalmente incontri con registi, attori, sceneggiatori, produttori, insomma facendo conoscere agli spettatori la realtà del cinema e del fare cinema, abbracciando anche le fasi di lavorazione delle pellicole e dell'industria cinematografica.

Una qualificata Giuria Popolare, guidata dal Direttore Artistico della manifestazione, Franco Montini (Presidente S.N.C.C.I.), che ha seguito la manifestazione per otto mesi, nella serata di premiazioni del 5 giugno a Monterotondo, ha assegnato i seguenti riconoscimenti: Miglior Film, Miglior Attore e Attrice, Film Rivelazione e Attore e Attrice Rivelazione, Miglior Sceneggiatura e Miglior Colonna Sonora. Tra i premiati con le Ciliegie d’oro del cinema italiano: Simone Isola, Claudio Cupellini, Claudio Santamaria, Monica Guerritore, Francesco Ghiaccio e Marco D’Amore, Alessandro Borghi, Ilenia Pastorelli, Paolo Costella, Marco Giallini, Anna Foglietta, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea.
Un’edizione particolare, quella di quest’anno, dedicata al prof. Mario Verdone e nel ricordo del Maestro Ettore Scola che era tra i componenti del Comitato Promotore del Festival delle Cerase.
“Il prof. Mario Verdone”, afferma il patron della manifestazione, Silvio Luttazzi, “cui quest'anno dedichiamo il festival, asseriva che “Se vuoi farti una cultura, ogni momento che puoi vai al cinema. E’ lì che imparerai alcune tra le cose più importanti della tua vita, e del tuo lavoro”, e Roberto Benigni in una sua "ottavina" al festival cantava "Andate al cine che laggiù s'impara". Il Maestro Ettore Scola, inoltre, è sempre stato fin dai primi anni vicino al festival, sostenendolo e partecipando quasi tutti gli anni”.
La settimana conclusiva del Festival si è apertura domenica scorsa, al cinema Nuovo Teatro di Palombara Sabina, con una maratona di film di Ettore Scola.
Sabato 4 giugno 2016 sarà proiettato “Che strano chiamarsi Federico” di Ettore Scola e proposto al pubblico un filmato inedito, tratto dall’archivio storico della manifestazione, inerente l’apertura del Festival, nel 2006, all’Università di Roma “La Sapienza” con il prof. Emerito Mario Verdone.
Per informazioni:
Silvio Luttazzi
Tel. 338 8716481