lunedì 10 maggio 2021

Rosanna Gambone sul set di "La leggenda di Kaira" di Emanuela Del Zompo. L'intervista

L'attrice recita di nuovo nella città di Todi, patria dei Templari.

Ciao Rosanna, raccontaci quest'ultima tua esperienza, ti sei divertita?
Sì, tantissimo: non vedo l'ora di ripetere.

Come è stato lavorare con Joseph Lefevre?
Bello, perché ti fa sentire a tuo agio. Lui è molto professionale, attento ai dettagli e a ogni minimo particolare.

Parlaci del tuo personaggio.
Che dire: sono un cantastorie che si diverte a raccontare la trama con ironia per alleggerire il dramma della violenza contro la donna.

Qual è il messaggio del cortometraggio?
Di mettere fine al femminicidio, perché la donna non è un oggetto come la considera l'uomo, il maschio!

E come ti sei trovata con i tuoi colleghi?
Una favola.


Cosa ti è riuscito difficile fare?
Le scale dell'agriturismo, visto che sono sulla sedia a rotelle e i ragazzi dovevano aiutarmi a salire, ma è stato anche divertente perché mi portavano in braccio come una principessa.

Tra il primo ed il secondo cortometraggio cosa hai trovato di diverso?
L'organizzazione!

Progetti futuri?
Se non se ne và il covid non si possono fare progetti a lungo termine!


Da grande cosa vorresti fare?
Per me dovrei dire da vecchia cosa potrei fare!

Un aggettivo per definire Emanuela Del Zompo
Un vulcano in eruzione!