domenica 28 febbraio 2021

William Imola, lo chef televisivo che ama mettersi sempre in gioco. L'intervista

di Laura Gorini - Fare lo chef è il mestiere più bello al mondo. Bisogna misurarsi in continuazione con altri chef e mettersi sempre in gioco.

Il giovane e affascinante chef William Imola, nuovamente splendido accanto a Flavio Montrucchio nel programma Primo Appuntamento, sta per tornare con un nuovo progetto televisivo, che lo vedrà impegnato in cucina. Un progetto al momento top secret, ma del quale presto si potrà parlare nel dettaglio. E intanto ci regala qualche consiglio culinario per stare bene con noi stessi e con gli altri, tenendo bene in mente il fatto che cucinare è sempre un gesto d'amore.

William, che effetto ti fa tornare in TV nella tua veste abituale, ovvero quella di chef?

Tornare in TV è sempre bello ed emozionante perché cerco sempre di trasmettere a chi mi guarda amore e passione per il mio lavoro. Ad oggi la più grande difficoltà rimane purtroppo il Covid. Tornare in questo momento difficile non è per niente semplice. Prima mi alzavo con il sorriso per andare su un set, mentre adesso mi alzo con la paura di risultare positivo al test prima di entrare a lavoro e di non poter lavorare a causa di un eventuale positività. Mi auguro con il cuore che finisca al più presto questo grande incubo e di tornare alla normalità.

Che cosa significa essere uno chef oggi?

Fare lo chef è il mestiere più bello al mondo. Bisogna misurarsi in continuazione con altri chef e mettersi sempre in gioco. Ma essere artisti non basta in questo mestiere, devi essere anche imprenditore, sapere tutto sulla ristorazione e sui costi. Un grande chef è anche colui che conosce alla perfezione ogni alimento prima di cucinarlo.

Perché secondo te molti si definiscono tali, quando non lo sono?

Si definiscono tali per apparire "cosa molto importante ad oggi". Si può fingere di essere chef nascondendosi in un mondo come i Social, ma nella realtà stessa devi essere in grado di dimostrare davvero di esserlo, e lo si dimostra solo davanti ai fornelli.

Che cosa ami particolarmente del cibo e della cucina?

Amo la semplicità in ciò che faccio, anche perché le cose semplici sono le più buone e vincono sempre. E poi del cibo amo tutto, perché con tutto mi piace creare e sperimentare abbinamenti nella creazione di piatti nuovi.

Quali sono gli alimenti base che non dovrebbero mai mancare in frigo e in dispensa?

Si parte sempre dalle basi. La cosa che non deve mai mancare in una cucina e in una dispensa è: un buon olio d'oliva extravergine di qualità. L'olio di qualità è il cuore principale di ogni piatto. E poi, il burro che è un alimento versatile, tanto che può essere usato sia per i dolci che per il salato, preparazioni crude o cotte, fredde o calde sostituendo diverse volte anche. L’importante è non abusarne! E ancora le uova che vantano molteplici benefici come ad esempio: il tuorlo è ricco di acidi grassi insaturi, che contrastano il potere aterogeno del colesterolo. Infine la frutta e la verdura che sono ricche di vitamine e sali minerali che contribuiscono ad apportare al nostro organismo un quantitativo di acqua e fibre alimentari.

Il segreto per mangiare bene e spendere poco?

Una sana e corretta alimentazione ci porta a stare in forma e a risparmiare sui costi automaticamente. Questo perché meno i piatti sono elaborati e meno ingredienti dobbiamo usare per la preparazione. Le cose semplici- lo ribadisco- sono le migliori.

Possiamo dire che amare è un gesto d'amore?

In cucina sicuramente sì. Amare il proprio mestiere è un gesto d'amore.

E tu quando hai compiuto, in tale direzione, quello più bello?

Non saprei rispondere correttamente a una domanda del genere perché per me cucinare è sempre un gesto d'amore.

Quali sono le ricette che consigli di cucinare per chi ora non si sposta più per andare in ufficio ma effettua telelavoro?

Stando a casa in questo periodo consiglierei comunque una cucina priva o con pochi grassi per tutti. Sceglierei ricette ricche di vitamine e sali minerali per aiutare a rinforzare il sistema immunitario. Consumare tanta frutta e verdura (legumi) e mangiare il pesce, ricco di omega 3, e la carne ricca di ferro. Un altro mio consiglio è quello di ridurre i carboidrati e gli zuccheri.


E per i bimbi?

Anche per i bambini stessa cosa. Un alimentazione ricca di vitamine, ferro e omega 3. Si poi a carne rossa, pesce, legumi e verdure.

I segreti per un'alimentazione sfiziosa ma equilibrata e sana?

Sicuramente una delle cose più importanti per un alimentazione più sana possibile è quella di ridurre del 80% i soffritti con qualsiasi grasso e i fritti in generale. Un'altra cosa importante è quella di bere tanta acqua per aiutare il corpo a espellere tossine in eccesso. Consiglio anche di aggiungere durante l'arco della giornata 30 g di frutta secca come noci o mandorle.

Foto di Simone Morano