mercoledì 4 novembre 2020

Francesco Carofiglio, MENZIONE D'ONORE DAL PREMIO RODARI 2020 PER "JONAS E IL PREDATORE DEGLI INCUBI"

A dispetto del tempo in cui viviamo, il Premio Rodari 2020 sarà ricordato tra gli eventi della letteratura per l’infanzia sia per il numero record di libri pervenuti, sia per il contributo trasversale di case editrici di tutte le dimensioni, segno della piena maturità e autorevolezza conquistate sul campo da questo importante riconoscimento che la Città di Omegna dedica da sette anni al suo più illustre concittadino.

A Omegna, nel mese in cui Gianni Rodari avrebbe compiuto 100 anni, l’Amministrazione comunale ha divulgato i nomi degli Autori e delle Opere che si sono aggiudicati l’àmbito Premio assegnato nelle categorie Albi IllustratiFiabe e FilastroccheRomanzi e Racconti dalla Giuria presieduta da Pino Boero e composta da Walter Fochesato, Anna Lavatelli e dall’Assessore comunale alla Cultura e all’Istruzione Sara Rubinelli.

Per la sezione Romanzi e racconti, il Premio Rodari 2020 va a Vorrei due ali di Sandy Stark-Mc Ginnis edito da Mondadori, mentre la Menzione d'onore è per Jonas e il predatore degli incubi di Francesco Carofiglio, edito da Il Battello a Vapore - Piemme: "Per la capacità di condurre con dosata successione di atmosfere sempre più inquietanti  il viaggio che porterà il giovane protagonista ad affrontare misteriose forze oscure e ad arrivare a quella sottile linea d’ombra dove  faticosamente (e a volte dolorosamente) l’infanzia rimane alle spalle ". 


IL LIBRO

È arrivata l'estate e Jonas sta per compiere tredici anni. La sua vita procede apparentemente tranquilla, se si escludono gli incubi inquietanti che a volte lo afferrano e lo trascinano in un mondo oscuro. Così quando, forse per caso, incontra Leonardo Byron Palamidès, "investigatore del sogno e delle illusioni", decide con il suo aiuto di indagare sul senso delle sue terribili visioni. E poi, un giorno, il suo amico Tommy sparisce. Tutto precipita e Jonas capisce che spetta a lui ritrovarlo, anche a costo di dover affrontare le forze oscure. Il viaggio che lo aspetta lo porterà ai confini dell'Impensabile, alla scoperta di se stesso, delle sue paure, e di quel territorio che si apre davanti a noi quando, irrimediabilmente, ci accorgiamo che l'infanzia è finita.

L'AUTORE

Scrittore, architetto e regista, Francesco Carofiglio è nato a Bari. Oltre a "L'estate del cane nero", "Ritorno nella valle degli angeli" e "Radiopirata" (tutti usciti per Marsilio), ha pubblicato per BUR il romanzo "With or without you" e per Rizzoli, in coppia con il fratello Gianrico, nel 2007 la graphic novel "Cacciatori nelle tenebre" e nel 2014 "La casa nel bosco". Per Piemme, ha scritto "Wok" e "Voglio vivere una volta sola", "Una specie di felicità" e, nell'autunno 2017, "Il Maestro".