mercoledì 4 novembre 2020

RAI2: Sabrina Giannini conduce "PIÙ o MENO", l'attualità analizzata da punti di vista contrapposti

Parte giovedì 5 novembre alle 23.40 il nuovo programma di riflessione e approfondimento giornalistico di Rai2 “Più o meno”, condotto da Sabrina GianniniQuattro puntate: quattro serate su quattro grandi temi  che segnano la nostra epoca e che determineranno il nostro futuro. In ogni puntata il tema verrà approfondito seguendo una lettura  narrativa binaria di “Più o meno”, ovvero, in maniera dialettica, problematica, finanche polemica, L’obiettivo è quello di affrontare i temi d’attualità con un taglio volutamente “inattuale” e controcorrente, con ospiti in studio, interviste, storie e reportage in un percorso di racconto-riflessione su temi divisivi, cercando di chiarire le idee e offrire soluzioni.

Nella prima puntata si parlerà dei limiti delle libertà individuali nelle emergenze: fino a che punto possiamo sacrificare la nostra libertà per la sicurezza di tutti? Chi può decidere le limitazioni di diritti fondamentali e in nome di che cosa? È giusto “blindare” le persone anziane? Il diritto alla salute deve per forza prevalere su ogni altro diritto? Sono queste alcune delle domande alle quali “Più o meno” tenterà di dare possibili risposte. Tra gli ospiti, Marcello Pera, Luciano Violante, Serena Sileoni dell’Istituto Bruno Leoni, il costituzionalista Alfonso Celotto e l’infettivologo Massimo Andreoni. Interviste, collegamenti, reportage e storie in studio accompagneranno il dibattito, sullo sfondo del risultato delle elezioni USA e del ritorno al coprifuoco e al lockdown in alcune regioni italiane. A contrasto, il modello Cina e il modello Svezia sul Covid, e lo scontro Trump-Biden sull’icona della mascherina.