giovedì 12 novembre 2020

A San Pancrazio il primo Bistrot in epoca di Covid

Mai come ora gli imprenditori cercano di valorizzare le proprie attività, nonostante settimanalmente si alternano nuove restrizioni che lo Stato invita a seguire. È proprio lì la passione del lavoro che prevale e porta avanti ideali e spirito di inventiva.

Nasce in epoca di covid il primo Bistrot nel cuore del Salento, a San Pancrazio, dall’idea dell'imprenditore Ivan Conte, premiato lo scorso anno come eccellenza per il comparto vini. Un ragazzo di appena 30 anni, ma con una carriera davanti e tante esperienze che, nonostante la sua giovane età,  ha ottenuto numerosi successi e riconoscimenti nazionali per il suo operato.

Da sempre amante dei vini qualche anno fa crea il suo primo Wine brand “Otri del Salento” distinto in diverse tipologie di vini che la Puglia, con i suoi sapori e odori sa donare. Primitivo e Salice salentino riserva sono in primi vini ad affacciarsi al mercato internazionale. Successivamente nasce “Trywine”, una bottiglietta in miniatura, adatta per due calici di vino. All’interno la più elevata entità che Otri del Salento sa regalare con le sue peculiarità. L’idea delle piccole bottigliette e la sua stessa forma rappresentano oggi un vero simbolo di svolta imprenditoriale e di eccellenza che lo stesso Ivan Conte porta avanti, aggiudicandosi l’ Oscar Green Puglia 2020. Dedito al lavoro apre il primo Bistrot “Novanta” in una piccola cittadina sul brindisino, per dare la possibilità ad appassionati del buon vino e dello champagne. Ad accompagnare il cliente nella degustazione saranno abbinati dei veri e propri piatti scenografici dello Chef Aldo Taurino; Vista la sua elevata carriera in giro per il mondo dall’Australia a Montecarlo,  ha potuto perfezionare la propria arte culinaria che porterà per la prima volta a San Pancrazio, uno spettacolo attraverso i sentieri del gusto con crostacei e pesce fresco da veri protagonisti, catapulterà il cliente in un mondo di sensazioni e forme non convenzionali. Anche la carne di elevata qualità sarà un’altra scelta che il bistrot pone come servizio per i suoi clienti che, in questo momento particolare non si ferma e fornisce a domicilio qualsiasi tipo di ordinazione riportata  sulla carta.


Una location raffinata ed elegante, curata nei minimi dettagli con un bancone in marmo nero e un acquario a vista, realizzato dagli interiors designer Andrè e Sara Sabella, con un menù tra tradizione e innovazione sono le caratteristiche che rendono unico Bristot Novanta.