mercoledì 21 ottobre 2020

Mi manchi Tan, il romanzo d’esordio di Madeleine Hakizimana. La recensione

«Mi chiamo Federica, per gli amici “Chicca”». Così inizia il romanzo di Madeleine Hakizimana, Mi manchi Tan edito da BookSprint Edizioni. Una storia narrata in prima persona dalla protagonista, una giovanissima donna, che deve fare i conti con un amore tormentato. Il romanzo è ambientato nel ricco quartiere Parioli di Roma, e Chicca è una giovane ragazza innamorata di Tancredi, che gli amici chiamano “Tan”. Il loro amore, però, non è lineare. Lei è una ragazza insicura e fragile, lui un ragazzo consapevole della propria bellezza e per questo difficile da conquistare e a tratti anche spietato. Tutto si svolge nella cornice di feste esclusive, di locali della Roma bene. La relazione che si instaura tra i due potremmo definirla malata, perché Tancredi non fa che illudere Chicca, che inevitabilmente soffre per la sua condizione. Detta così, la vicenda potrebbe sembrare una banale storia tra ragazzini, in realtà l’autrice ci mostra come certe relazioni possono essere deleterie e a dir poco pericolose. La reazione di Chicca e le situazioni che si trova a vivere la condurranno sull’orlo del precipizio. Il suo senso di inadeguatezza, la necessità di colmare un vuoto d’affetto la indurranno a prendere delle scelte drastiche. Non è solo intreccio questo romanzo, ma è una lettura concreta e vivida di un contesto sociale e umano non del tutto positivo. Sono tantissimi gli spunti di riflessione che l’autrice ci offre con il suo libro. Il primo è sicuramente legato alla vulnerabilità di Chicca, che potrebbe essere quella di tantissime ragazzine innamorate di un uomo irraggiungibile, che sadicamente si diverte a sfruttare i sentimenti altrui, usandoli come oggetti di poco conto per poi gettar via senza riguardo. Il secondo aspetto è legato al comportamento e alla personalità di Tancredi. Un giovane, che forte della sua posizione sociale, si sente quasi onnipotente e autorizzato a prendersi gioco degli altri. Un altro aspetto è connesso ai sentimenti e alla disparità di valore che viene loro attribuito. Per Chicca sono fondamentali, sono l’essenza della sua vita. Non può pensare di avere una vita senza provare amore puro per Tancredi, ma la sua ingenuità, se così si può definire, la porterà ad andare oltre i limiti pur di sentirsi accettata. Dall’altra parte c’è Tancredi, che è sprezzante e non fa altro che svalutare ogni sentimento. Ma non è solo questo, perché nel romanzo è messa in evidenza la faccia malata di una generazione che vive di feste, di trasgressione, di un mondo fatto di lustrini e abitato da piccole lolite e uomini che non si fanno scrupoli ad avvicinare. “Mi manchi Tan” è la storia di un amore tormentato, di un amore tossico che potrebbe colpire ogni adolescente e segnarne l’esistenza per sempre. Con la sua opera d’esordio Madeleine Hakizimana coinvolge il lettore in uno spaccato della società e lo porta a riflettere su ciò da cui bisogna difendersi per sopravvivere in un mondo in cui cinismo e opportunismo spesso la fanno da padroni.

  

Titolo: Mi manchi Tan

Autore: Madeleine Hakizimana

Genere: Teen Drama

Casa Editrice: BookSprint Edizioni

Pagine: 226

Prezzo: 17,90 

Codice ISBN: 978-88-249-42-188

 

Contatti

https://www.instagram.com/madeleinehakizi/?hl=en

https://instagram.com/mimanchitan?igshid=1w3j1ogncky21

https://www.facebook.com/fastersystem

https://www.booksprintedizioni.it/

 

 

Link di vendita

https://www.booksprintedizioni.it/libro/romanzo/mi-manchi-tan

https://www.ibs.it/mi-manchi-tan-ebook-madeleine-hakizimana/e/9788824942195