mercoledì 5 agosto 2020

20° Premio Internazionale della Bontà. A quanti si dedicano agli altri

Il Comitato della Croce di Cavarzere, da oltre vent’anni opera nell’ambito del volontariato diretto dal suo instancabile Presidente Fiorenzo Tommasi, ha come scopo principale quello di offrire in modo disinteressato solidarietà a chi soffre e di prodigarsi nella diffusione della cultura della legalità, soprattutto verso i giovani. 

Il Comitato della Croce ogni anno organizza ed assegna Il “Premio internazionale della bontà” (giunto quest’anno alla 20ª edizione) che è un riconoscimento che una apposita Commissione assegna a chi si è distinto particolarmente in azioni volte alla solidarietà o verso chi soffre in vario modo nella nostra società. Nel corso degli anni, grazie alla collaborazione con le Forze dell’Ordine ed ad altre importanti organizzazioni di Volontariato è diventato uno strumento per rendere note vicende di una quotidianità molto difficile e impegnativa. 
La Commissione ha deliberato  di assegnare Il “Premio Internazionale della Bontà 2020” a Filippo Cogliandro, di Reggio Calabria, cuoco stellato, che unisce la passione per la cucina con i valori di solidarietà e accoglienza, tanto da accogliere nella sua famiglia due ragazzi vittime della crudele realtà degli sbarchi. 
La manifestazione di consegna dei premi, “Premio Bontà – La Giornata del Cuore”, si terrà a Chiusi della Verna (Ar) il prossimo 8 agosto alla presenza del Cardinale Angelo Comastri con la presenza di molte autorità civili e militari. 

Foto Franco Raineri

PREMIO INTERNAZIONALE DELLA BONTA’ 2020
PREMIO SPECIALE
ANTONINO DE MASI (Piana di Gioia Tauro – RC)
Antonino De Masi (Rizziconi, 1959) è un imprenditore che vive ed opera a Rizziconi, nella Piana di Gioia Tauro. Sin da giovane segue l’attività fondata dal padre nel campo della meccanizzazione agricola e balza agli onori della cronaca per il forte impegno contro la criminalità. Le aziende De Masi, si sono sviluppate in tutto il mondo fino a divenire leader nel mercato, ma oggi la sua azienda è in crisi e non per motivi di mercato ma per mancanza di credito. Quel credito che non gli è stato più concesso dopo aver denunciato alcune tra le maggiori banche nazionali per aver commesso il reato di usura. Dopo aver subito atti intimidatori, da anni vive sotto scorta assieme alla sua famiglia e la sua azienda è presidiata dall’Esercito. Rischia di dover chiudere ciò che è rimasto della sua attività nonostante l’Unità di crisi del Ministero della Sviluppo Economico abbia da tempo avviato un tavolo di soluzione della vicenda. Oggi Antonino De Masi, rammaricato di non aver potuto operare in un contesto di legalità, chiede il sostegno dei calabresi onesti a fianco dei suoi lavoratori.

RICONOSCIMENTO CONFERITO DAL COMITATO DELLA CROCE
GENERALE GIUSEPPE VADALÁ
Commissario straordinario per la realizzazione degli interventi necessari all’adeguamento alla normativa vigente delle discariche abusive presenti sul territorio nazionale, con i compiti di impulso e di coordinamento per le attività di bonifica e di messa in sicurezza delle discariche abusive oggetto di sanzione UE, comminata all’Italia a seguito della Sentenza della Corte di Giustizia Europea.
Nominato Commissario straordinario dal Consiglio dei Ministri nel marzo 2017, si avvale di una task-force altamente specializzata. Il compito è quello di eseguire i lavori di bonifica dei siti di discariche abusive, alcune delle quali sono già state bonificate proprio grazie al lavoro del Generale Vadalà e dei suoi collaboratori.
PREMIO INTERNAZIONALE DELLA BONTA’
FILIPPO COGLIANDRO (Reggio Calabria)
È un piccolo gigante dal cuore d’oro, che unisce la passione per la cucina con i valori di solidarietà, accoglienza e altruismo. È un uomo coraggioso – che ha denunciato chi gli chiedeva il pizzo – e messaggero di quei valori cristiani che lo hanno portato ad accogliere nella sua famiglia due ragazzi vittime della crudele realtà che si cela dietro ogni sbarco. Pervaso da una coscienza solidale, continua la sua opera superando la cultura dello scarto e con gioia ogni mese accoglie nel suo ristorante stellato persone bisognose, donando non solo il suo gratuito operato ma testimoniando i veri valori civili e cristiani. Filippo è un vulcano di idee e continua a progettare e organizzare eventi nei quali mette al centro chi è meno fortunato per tutelarlo, aiutarlo e confortarlo. 
MARCO RODARI (Leggiuno – VA)
Marco Rodari è nato a Leggiuno nel 1975. Fin da ragazzo lavora con i bimbi nel suo oratorio, capendo che questa è la sua missione. All’età di 18 anni inizia a girare le zone difficili dell’Italia e del mondo regalando sorrisi con il nome d’arte di Claun Pimpa. Nel 2005 conosce per la prima volta il Medio Oriente e da allora lavora con continuità nelle zone di guerra con progetti di clown-terapia tra Siria, Iraq  e Striscia di Gaza.
Gira il mondo "armato" di naso rosso per restituire un sorriso ai bambini che vivono tra bombe e lacrime. Ha fondato l'Associazione 'Per Far Sorridere il Cielo', per prendersi cura di bambini che hanno subito traumi fisici e psichici in conseguenza di una guerra.
DON ALDO BUONAIUTO (Rimini)
È tra i volti noti dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, ente internazionale di diritto pontificio e grande realtà della Chiesa diffusa in Italia e nel mondo, fondata da don Oreste Benzi. Don Buonaiuto è stato accanto al fondatore don Oreste Benzi negli ultimi 15 anni della sua vita terrena. All’interno dell’Associazione si è sempre occupato del problema della prostituzione coatta, lottando per restituire dignità alle tante donne sfruttate sulle strade, nelle case e nei locali dalle organizzazioni criminali. In tale ambito gestisce una pronta accoglienza per le vittime della tratta e prostituzione.
LINDA BIGLIETTO (Napoli)
Nata a Napoli nel ’39, Linda Biglietto inizia la sua formazione cristiana e l’opera volta ad aiutare il prossimo a 12 anni con l' Azione cattolica. L’adesione alla AC è un’esperienza associativa che Linda ha scelto di percorrere con un’adesione libera e personale, abbracciando una regola di vita comune incentrata sulla preghiera, la condivisione e il servizio.
Dopo i primi anni di formazione, il servizio è stato svolto presso gli ospedali per i malati con l’Unitalsi, presso le carceri. A quarant'anni Linda entra nell'ordine dei Vincenziani, prosegue la sua opera di misericordia assistendo spiritualmente i detenuti nelle carceri, i malati e le persone dipendenti dalle droghe.
In questa vita suo marito Antonio Torre è stato sempre al suo fianco, dandole supporto materiale e spirituale, condividendo ogni scelta ed ogni abnegazione. Il marito di Linda è mancato nell’aprile di quest'anno.
ANDREA PADOVAN E MARIO BOSETTI (Venezia)
Andrea Padovan è presidente del Consorzio Friendly Venice Water Taxi. Mario Bosetti, gondoliere da oltre trent’anni, rappresenta tutti i gondolieri di Venezia. Entrambi hanno alle spalle una storia di volontariato e insieme hanno dato vita a un’iniziativa benefica nata dopo l’acqua alta eccezionale dello scorso autunno e poi proseguita, permettendo di aiutare tante persone in difficoltà, in particolare coloro che, nelle isole della Laguna di Venezia, hanno perso tutto per la marea eccezionale.
ASSOCIAZIONE OBIETTIVO FRANCESCO ONLUS (Bagno a Ripoli - FI)
L'Associazione Obiettivo Francesco da anni collabora strettamente con il Centro Missionario Francescano della Toscana. È impegnata in progetti di sostegno economico e di sviluppo equo e sostenibile, nella diffusione dello spirito francescano di condivisione e di solidarietà, e nella valorizzazione dei beni artistici e culturali che le sono stati affidati. 
È impegnata anche in missioni umanitarie in Sudamerica, Africa, Terra Santa e altre zone bisognose di aiuto.