martedì 24 marzo 2020

Gabriella Waite scrive al nonno e al fratello: le lettere per "#andràtuttobene C’è poesia, oltre il virus"

Direttamente sulla pagina di Fattitaliani.it è arrivato un altro contributo per il contest "#andràtuttobene C’è poesia, oltre il virus": si tratta di due lettere che una bambina che abita a Bruxelles ha scritto rispettivamente al nonno e al fratello maggiore. 

Di seguito ecco le due lettere in inglese, cui segue la traduzione in italiano.

Lettera di Gabriella Waite al nonno:
Caro Nonno,
il Coronavirus potrebbe diffondersi in tutto il mondo! Quindi, voglio che tu stia tranquillo e sano fino a che il Coronavirus sarà finito!
Ma non preoccuparti: io so che tu starai bene.
Tutti stanno lavorando veramente tanto per fermare il virus, in modo che molti bambini (zii, zie, cugini ecc.) non muoiano.
Ti mando questa lettera solo per renderti felice.
Questo è tutto quello che posso dirti.
La lettera è firmata da Gabriella e dagli altri componenti della famiglia.


Lettera al fratello:
Caro Carlo (fratellone mio), Pistoia.
Spero che tu stia bene. Mi rattrista che stia accadendo tutto questo. Il Coronavirus si sta diffondendo in tutto il mondo! E spero che tu stia tranquillo e in salute! Quando tutto questo sarà finito, verrò a trovarti. La gente lì, sta male?
Tu e la tua famiglia state bene? Per piacere, mandami una lettera per farmi sapere.
Ti auguro tutto il meglio. La tua sorellona Gabby.

Mandate i vostri contributi a premiokaos@gmail.com o con whatsapp al numero +393284234076.
L'iniziativa ideata da Kaos Festival, è realizzata in collaborazione con Fattitaliani.it, l'Accademia BB. AA. “Michelangelo” di AG, Casa editrice Medinova e la Fondazione Teatro “L. Pirandello” di Agrigento.