martedì 17 dicembre 2019

Musica, Fabrizio Coppola: oggi è difficile realizzare qualsiasi sogno. L'intervista di Fattitaliani

Fabrizio Coppola, cantautore partenopeo classe ’86, ha da poco debuttato con il suo primo singolo "Opportunità" (video) prodotto dall’etichetta discografica indipendente Suono Libero Music: è una sorta di inno al “carpe diem” in versione 2.0 che ispirandosi, con il dovuto rispetto, al poeta latino Orazio, inneggia all’afferrare il momento propizio, quelle occasioni che la vita offre attraverso i vari accadimenti quotidiani. Fattitaliani lo ha intervistato.
Quando è arrivata praticamente l'Opportunità di incidere il disco?
Essendo un artista che si autofinanzia, appena c'è stata la possibilità di realizzare questo primo obiettivo ho colto subito l'OPPORTUNITÀ. Ho sempre continuato a scrivere canzoni, aspettando il momento giusto, fortunatamente l'ispirazione non mi è mai mancata e con OPPORTUNITÀ si è creato un filo conduttore nei miei brani che sta fortunatamente continuando a crescere.
Quanto è difficile realizzare il proprio sogno? immagino che tu abbia gustato ogni momento del percorso che ti ha condotto fino a qui...
Oggi è diventato difficile realizzare qualsiasi sogno, parlo soprattutto dell'Italia che è diventato un Paese in cui si sono perse le identità e la voglia di investire sui giovani e sulle nuove idee. Ho pianificato nella mia mente questa cosa di continuo negli ultimi 5/6 anni e cominciare a realizzarla è stata un'emozione unica, parlo ovviamente della produzione in studio del brano e ovviamente anche del video di OPPORTUNITÀ... ed è solo l'inizio.
Ci racconti un episodio particolare legato al video?
Del video di OPPORTUNITÀ ricordo quanta tensione avevo nel dover cantare in playback in mezzo al casino della movida del sabato sera al Vomero, tra ragazzi curiosi, volanti della polizia e carabinieri che passavano di continuo... una cosa assurda. Però poi sono stato contento e anche un po' sorpreso che, dopo circa una ventina di "take", la gente cominciava a muoversi al ritmo della mia canzone ed a chiedere informazioni su chi fossi e su dove potessero seguirmi e vedere il video.
Nel video ci sono richiami a "Miami Vice": quali altre serie segui?
Oltre a serie vintage del tipo "MIAMI VICE" e "STARSKY & HUTCH", sono un fan sfegatato di GOMORRA, che ha dato una dimensione ancora più internazionale alla scena partenopea, non tanto per i contenuti della serie, ma per la bravura di registi ed attori che si sono affermati, parlo ovviamente dei protagonisti come Salvatore Esposito e Marco D'Amore ad esempio, quest'ultimo con il film L'IMMORTALE ha dato ancora più sfoggio delle sue capacità come attore e regista. Un'altra serie che mi ha appassionato è stata LA CASA DI CARTA, ma voglio dire, se in tv mandano le repliche di FRIENDS, lascio tutto e mi attacco alla tv.
Hai visto negli anni cambiare il tuo quartiere? in che modo?
Fino al mio matrimonio nel 2010, abitavo con i miei ad Arpino Di Casoria, al confine tra Via Stadera (Poggioreale) e l'aeroporto di Capodichino. Devo dire che quando ero piccolo pensavo fosse un posto carino dove vivere, senza troppi problemi, poi dopo le scuole medie ho cominciato a notare cambiamenti nei ragazzi del quartiere, come se il delinquere prendesse il sopravvento all'improvviso. Ho  cominciato a vivere il centro di Napoli appieno dalle scuole superiori, i posti panoramici e tutto il resto e non mi sono più curato del mio quartiere, che nel tempo è andato degradandosi ancora, e il mio pensiero è stato sempre andar via da lì. Adesso vivo a Mariglianella, che è un posto tranquillo dove poter vivere e crescere un bimbo. Mio figlio ha 8 anni adesso, e la.difficoltà più grande resta comunque crescere un bambino in una società in cui si vuole diventare grandi troppo presto.
Quale elemento legherà le canzoni dell'ep di prossima pubblicazione?
Questo EP in uscita vedrà il sound elettronico tipico degli anni '80 come protagonista, non perché sia tornato di moda, ma perché rappresenta la mia identità musicale principale. Ma posso già dire che sto lavorando su altri generi musicali che mi appassionano... Io sono un curioso, e mi piace sperimentare.
Hai dei riferimenti musicali precisi?
Ho tantissimi riferimenti musicali, perché a me piace ascoltare tutti i tipi di musica "di qualità", ma quello che più mi ha toccato nel tempo è stato George Michael, proprio per la sua grandissima bravura di spaziare in tutti i generi, dal pop al soul, dal dance al jazz con la sua voce e intelligenza musicale. Giovanni Zambito.
Ph. Roberto Rigillo
"Opportunità"
Il videoclip della canzone, con regia di Claudio D’Avascio e protagonista femminile la giovanissima attrice e youtuber Gemma Cocca, è una spy-story ambientata per le strade del Vomero, il cui protagonista è l’artista stesso: “Nel video impersono un investigatore stile Crockett di Miami Vice che, attraverso varie peripezie, rincorre invano una ragazza. Desideravo comunicare allo spettatore -continua Coppola-che bisogna essere sempre positivi e farsi trovare pronti alle occasioni che, all’improvviso, accadono. A volte per cambiare o migliorare la nostra vita serve poco, basta solo avere le antenne connesse con le frequenze delle opportunità che ci arrivano” Il brano è vestito con un sound anni ’80 dal producer Nando Misuraca che ha sposato il progetto di Coppola e con lui sta lavorando all’Ep di prossima uscita: “E’ un ragazzo volenteroso e dotato di un’ottima penna autorale. Scrive pop in maniera fluida, trovando sempre spunti interessanti e questo , a mio avviso, è la sua caratteristica più interessante, in un panorama musicale costellato da canzoncine spesso banali”. Fabrizio Coppola è come egli stesso ama definirsi “cresciuto a pane e telefilm americani” e questa sua passione si traduce perfettamente nella sua produzione musicale che trasuda di quell’epoca d’oro fatta di groove elettronici e suoni, per lo piu’ sintentici, perfettamente incastonati tra di loro: “La musica si è fermata lì per quanto mi riguarda. Passavo ore ed ore registrando decine di casette sull’impianto stereo nella mia cameretta, ascoltando grandi artisti come George Michael (di cui è stato voce solista di una nota tribute band), Stevie Wonder, Elton John, Michael Jackson ed i Queen” . Ma oltre a questi colossi della musica per Coppola gli artisti-cool sono soprattutto loro: “Penso a band come Gazebo, Tears from Fears, Fine Young Cannibals, Yes, Genesis, Alphaville, o solisti come Brian Ferry, Mr Mister, Phil Collins .Devo a loro, ed alla musica dance dei primi anni ’90, il mio sound”.