martedì 16 gennaio 2018

Teatro, Sandra Milo: mi piacerebbe fare un musical. L'intervista

Un'icona del cinema, del teatro e della tv come Sandra Milo è la star di Mamma Ieri mi sposo, in tournèe sino a tarda primavera nei teatri d'Italia, dalla provincia partenopea a Roma, Palermo e la Puglia. L'intervista.
Sandra, ti piace questo progetto?

Mi diverte tanto, sono una mamma insopportabile e divertente. Mio figlio è interpretato da Gino Rivieccio, bravissimo. Mi piace molto questo spettacolo anche per il regista Patrick Rossi Gastaldi, che ha una sensibilità rara ed è un grande professionista.
E' vero che Gino ti chiama "mamma"?
Sì, capita. Potrebbe essere mio figlio, sul serio anche se io ho figli più giovani. E c'è un bel rapporto tra noi. Io sono una mamma più buona e tranquilla di questa qui che interpreto.
E' uno spettacolo impegnativo?
Sì, molto, con tante prove, e con molte situazioni in scena. Ma mi trovo benissimo con tutti, anche con Marina Suma, Fanny Cadeo, Ettore Massa. Siamo un bel gruppo. Ma a me piace anche lavorare, stare in giro, sennò mi annoio. E cerco di trovare il tempo per i miei figli e il mio nipotino.

Sei felice di essere tornata a teatro?
Sì, e parto da Napoli dove avevo già lavorato con Tato Russo e Giacomo Rizzo, che sono due grandi. Adoro Napoli, il nostro produttore Francesco Scarano è magnifico. Il clima è bello e l'atmosfera è sempre allegra, in fondo i napoletani hanno tutto già dentro. Mi piacerebbe poi fare anche un musical. Sarebbe stupendo.
Altri progetti?
Sarò al cinema nel nuovo film di Muccino, "A casa tutti bene" dove recita mezzo cinema italiano e sono ancora una mamma qui. E poi giro il prossimo film con Diego Abatantuono, in Puglia, che uscirà nella prossima stagione.