Artisti fra Bulgaria e Italia: mostra di un gruppo di giovani artisti bulgari che hanno studiato in Italia

Fattitaliani



7 maggio 2022 ore 18:00, l’Istituto Bulgaro di Cultura a Roma presenta presso la Galleria Bulgaria di Via di Monte Brianzo, 60 (vicino a Piazza Navona) Artisti fra Bulgaria e Italia, una mostra dedicata ad un gruppo di giovani artisti bulgari che hanno studiato in Italia: Borislav Yanev, Albena Nikolova, Kiril Dushev, Nikolay Deliyanev, Rafail Lyubomirov Georgiev Raffò, Lydia Stanulova, Mia Nikolova, Dimitri Nicolaev, Momchim Milanov. Nove artisti molto differenti fra di loro, ciascuno con una propria specifica e profonda creatività. La mostra vede la curatela di Olga Bosseva, curatrice d’arte. In occasione dell’inaugurazione è previsto il concerto degli allievi della Masteclass del Maestro Romano Pucci.

Albena Nikolova
Albena Nikolova, nasce nel 1986 a Veliko Tarnovo, Bulgaria, vive e lavora a Roma, Italia. Inizia il suo percorso artistico in Arti Visive presso la facoltà di Belle Arti dell’Università di Veliko Tarnovo, specializzandosi in Pittura. Completa la sua formazione conseguendo la laurea magistrale in Design, Comunicazione Visiva e Multimediale Grafica presso l’Università di Roma “La Sapienza”.
Albena Nikolova
Borislav Yanev
Borislav Yanev, “Il mio sogno è dipingere quadri da cui non poter staccare gli occhi.
Sono confuso e, nella mia arte, non so chi sono. Creo molte cose all’istante, secondo il momento, senza poterle controllare. Esse stesse diventano quello che sono, al di là della mia volontà e del mio desiderio. Ho tentato migliaia di volte di controllare senza successo quello che faccio, ma è quello che faccio in realtà che mi controlla, nella direzione in cui vuole; non mi è mai riuscito di subordinare le mie opere ad un determinato concetto, ad un tema, ad un identico motivo. Sono i miei stessi dipinti a guidarmi nella loro propria direzione. L’opera stessa impiega le mie conoscenze e capacità per sottomettermi. Perciò tutto quello che potevo desiderare all’inizio in
corso d’opera diventa impossibile e, alla fine, ne esce fuori qualcosa che non cercavo.
Di solito abbozzo il progetto su un cartoncino, poi inizio a scegliere i materiali. A volte dipingo un quadro con colori ad olio, a volte con acrilico. Ma quello che veramente voglio, quando le mie forze per farlo non mi bastano, non posso nemmeno iniziarlo. Incomincio quello che ho la forza, dentro me stesso, di fare. Pertanto, anche per la tecnica che scelgo, sono guidato da una certa forza interiore che non conosco. Quando provo a dipingere in base ad una poesia, per esempio, nel processo di creazione dell’opera, la stessa inevitabilmente si allontana dalle parole della poesia e diventa qualcosa a me sconosciuto. Il mio sogno è dipingere quadri da cui non poter staccare gli occhi: non importa quanto li si guardi, basta che continuino a stuzzicare l’anima con cose che non possono essere nominate e vissute qui in terra, ma solo assaporate come un delicato sentimento. Mi ispiro all’idea di poter creare un quadro che mi piaccia, senza però annoiarmi. Quando lo guardo, vorrei vedere il mondo dei sogni...
Nato l’8 marzo 1986 a Sofia muore il 19/11/2021 di Covid 19.
Kiril Dushev
Kiril Dushev è nato a Burgas, Bulgaria. Si laurea in Pittura presso la Facoltà di Belle Arti dell’Università degli studi di Veliko Tarnovo, Bulgaria. Frequenta corsi master in Pittura, partecipa al programma Erasmus e studia Storia dell’Arte Contemporanea e Moderna presso l’Università degli studi di Genova, Italia. Dishev è un artista pluripremiato che vive e lavora in Italia i cui dipinti sono stati esposti a livello nazionale e in Bulgaria. E’ stato recensito da testate come VOGUE Italia e La Repubblica. Attraverso le sue opere, Dushev esplora concetti relativi all’umanità e all’intensità dell’anima. I suoi lavori figurativi distintivi sono creati con oli, acrilici, pastelli a olio e carboncino.
Nikolay Deliyanev
Nikolay Deliyanev, è un artista bulgaro che attraverso il flusso dei colori che si intrecciano tra di loro crea una struttura che assume un carattere lineare, grafico, oscillante e vibrante. Vive e opera tra Roma e Bulgaria. Il movimento è l’elemento di ispirazione nel suo processo creativo, dove ogni linea provoca movimenti sensoriali, come se fossero diverse energie, creando fenomeni ottici e geometrici. Il pittore Deliyanev, attraverso le linee, il corpo delle sue opere immaginate e astratte, trasmette una sincronizzazione ritmica di tratti e colori, pervasa da una sottile tensione, da pulsazioni e vibrazioni.
Rafail Lyubomirov Georgiev
Rafail Lyubomirov Georgiev – Raffò Nato 21/12/1986 nella città di Razgrad. 2008 - 2009 - Borsa di studio di un anno per miglior disegno e schizzo del Dr. Kanev presso l’Accademia Nazionale delle Arti di Sofia 2009 - Specializzazione presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata, Italia, nell’ambito del Programma Erasmus Student Exchange. Le sue opere hanno vinto un premio internazionale di scultura in Cina, riconoscimenti da diverse biennali francesi e dal Terzo Simposio Internazionale di Scultura in Germania. È vincitore di una borsa di studio per il miglior disegno e schizzo dell’Accademia e di una borsa di studio integrale per la formazione accademica del Ministero degli Affari Esteri italiano nel campo della scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha conseguito la specializzazione a Macerata.
Lydia Stanulova
Lydia Stanulova è una designer e artista visiva di Sofia, Bulgaria. Diplomata in scultura alla Scuola Nazionale delle Arti “Iliya Petrov”, ha conseguito la laurea triennale in Disegno Industriale presso l’Accademia Nazionale delle Arti con una tesi sul design automobilistico e sulla ricerca spaziale. Il progetto ‘NOAH: Moon Exploration Rover’ è finalista nella categoria “Product Design” alla Zagreb Design Week 2020 (Croazia) e ha partecipato all’International Motor Show di Belgrado (Serbia) nel 2019. Attualmente è studentessa al secondo anno del programma magistrale “Game Design” presso l’Accademia Nazionale delle Arti di Sofia. Nell’estate del 2021, è stata una dei tre artisti visivi selezionati dal team del “180-Degrees Festival” per lavorare al progetto “In situ: Friction” con i musicisti dell’International Ensemble Modern Akademie.
Mia Nikolova
Mia Nikolova ha 19 anni ed nata a Sofia. Si è diplomata al Liceo di Arti Applicate nel 2021 e attualmente sta conseguendo la laurea triennale presso la Nuova Accademia di Belle Arti. Il quadro è intitolato “Libertà” ed è stato concepito per una magica perdita di rotta un compito di fine semestre ad argomento libero in cui Mia si è come perduta, ma attraverso il quale è a creare qualcosa che rappresentasse le emozioni del proprio intimo. Per l’esecuzione dell’opera sono stati utilizzati olio, guazzo e carbone.
Dimitri Nikolaev
Dimitri Nikolaev, nato a Dobrich, in Bulgaria, e cresciuto a Roma, si è appassionato all’arte già da bambino, influenzato dal talento del padre e guidato dalla propria sensibilità artistica. Oggi è un artista poliedrico di grande talento, che sa unire le sue due culture e creare una sintesi feconda tra diverse correnti pittoriche, cercando di imprimere ai suoi lavori un significato che trascende il mero atto pittorico ma che, anzi, si innesta su profonde riflessioni sociali, politiche e filosofiche.
Momchil Milanov
Momchil Milanov, nato nella città di Kula, regione di Vidin nel 1983. Consegue il diploma nella città di Tryavna presso la Scuola Media di Arti Applicate. Si presenta agli esami di ammissione all‘Accademia delle Arti di Sofia, indirizzo Iconografia. Pur piazzandosi al primo posto nella graduatoria, decide di partire per l‘Italia per avverare il suo grande sogno, ovvero frequentare l‘Accademia di Belle Arti di Roma. Nel 2005 si candida con successo, laureandosi nel 2010. Nel frattempo ha realizzato diverse mostre personali in Italia e Bulgaria.
Fattitaliani

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !
To Top