Barbara Francesca Ovieni: senza emozioni mi sentirei come una pizza piatta, senza lievito. L'intervista di Fattitaliani per "La mia vita in un piatto"

Barbara Francesca Ovieni è la protagonista odierna della nostra rubrica "La mia vita in un piatto". La conduttrice conduce i due programmi “Diretta Stadio” e “Il Processo di 7Gold” con Maurizio Biscardi. Comincia la nostra intervista commentando il titolo della rubrica stessa.La mia vita in un piatto... "mi sento una bella cotoletta alla milanese vestita, con rucola e pomodorini. Piatto tipico milanese, perché sono una delle poche nate e cresciute a Milano, piatto semplice ma bello condito e soprattutto sempre vestito perché sono sempre attenta ai dettagli".

Un momento della sua vita particolarmente sciapo (di tristezza, inattività...)

Non ho ricordi nella mia vita sciapi, forse qualche momento lo avrei voluto, ma ho sempre vissuto la mia vita in modo frenetico, amando e vivendo ogni istante, una vita piena di tanto sale e pepe. Non riesco mai a fermarmi e mi succede sempre di tutto.  

A quale personaggio condirebbe l'insalata con olio extravergine di oliva?

Userei un super olio extravergine di oliva con tutta la mia famiglia, i miei veri amici, quelli che ci sono sempre stati, quelli che per me valgono davvero la mia vera attenzione. 

E invece userei un olio scadente con i “finti amici” quelle persone che mi si avvicinano solo per convenienza del momento, che magari si aspettano un super trattamento e invece li punirei così..:)

Che cosa rappresenta per lei una vera e propria pizza? Nel senso di piatto e noioso.  

Per me un momento Pizza quindi noioso, potrebbe essere un momento senza emozioni. Vivo di emozioni e se dovessero mancare quelle mi sentirei piatta, come una pizza bassa e senza lievito. 

L'ultima dieta che ha fatto?

Non faccio mai diete, ma ho abitudini alimentari molto precise da sempre, sono quella dello svuotino per intenderci (sorride). Non mi faccio mai mancare nulla ma se ci sono troppi carboidrati sulla tavola, mangio ciò che c’è all’interno per intenderci, posso mangiare solo la crema all’interno di un pasticcino o di un cannolo.

Che cosa ha mangiato l'ultima volta al ristorante?

Ieri sera ho sgarrato e spesso capita eh..perché le cene di lavoro e non, mi portano nei ristoranti: è quindi difficile mangiare pulito e con tante tentazioni, ieri ho mangiato tutto a base di mozzarella di bufala, dalla tartare di salmone con avocado e mozzarella all’hamburger con ripieno di mozzarella, per finire con una bella Cheesecake al pistacchio. Ve l’ho detto che non faccio mai diete (ride). 

Qual è il suo menu ideale? 

Ill mio menù perfetto è il Sushi. Riso e proteine. Una cena completa nel mio ristorante preferito Yokohama a Milano e sto!

Chi vorrebbe ospite a cena? 

Sogno di avere come ospite a cena il Mio Super Nicky Nicky Nicky Jam e sicuramente non cucinerei io, se no scapperebbe immediatamente.

Un personaggio storico con cui condividere un pranzo? 

Farei un bel pranzo con Cleopatra, La regina d’Egitto, le chiederei tutti i suoi segreti, un personaggio misterioso che ha lasciato tanti punti di domanda, una donna piena di sensualità a cui chiedere anche segreti di bellezza tipo il bagno nel latte d’asina.

Che piatto assocerebbe a Maurizio Biscardi? 

Per Maurizio Biscardi ci vedo una bella cacio e pepe. 

A chi assocerebbe un tiramisù? 

Il tiramisù lo assocerei a Ibraimovich. Una persona capace solo con quello sguardo vincente di poter trascinare e caricare una squadra come tutti i tifosi.

A chi assocerebbe una specialità milanese? 

A Massimo Boldi, ecco lui rappresenta il tipico risotto giallo alla milanese. 

Quale sapore o odore Le ritorna spesso in mente? A quale ricordo, esperienza, sensazione lo associa? 
Ci sono 2 sapori che se chiudo gli occhi sento e sentirò sempre. Il primo è il profumo della lasagna con polpette della mia mamma, per me sarà sempre domenica. La seconda ricorda la mia infanzia che poi sono quei ricordi che non andranno mai via, la pasta al burro fuso di mia nonna. Forse il piatto più semplice del mondo , ma lei me lo faceva così bene, quel profumo di burro in quel tegamino è proprio impresso nella mia mente.

Che cosa bolle in pentola? (progetti in corso)?
La mia pentola bolle sempre. Ho sempre tante cose da fare e da progettare. Dei progetti difficilmente parlo, perché preferisco la certezza prima di espormi pubblicamente. Quello che posso dirvi è che ho questi due programmi di calcio su 7 Gold che mi impegneranno per tutta la stagione e un film storico sulla seconda guerra mondiale dove interpreterò Malena e dove lavorerò insieme al mio fidanzato Moreno che interpreterà Marte, da girare tra un paio di mesi. Giovanni Zambito.

Fattitaliani

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !
To Top