sabato 15 gennaio 2022

Apre a Villabate uno sportello antiracket

Sarà inaugurato lunedì 17 gennaio uno sportello antiracket al quale potranno rivolgersi i cittadini per tutelarsi dagli effetti della malavita. L'iniziativa, che verrà presentata lunedì alle ore 16,30 presso la sede del Noda in via Giulio Cesare 1 F a Villabate, arriva dal Cogi (Comitato collaboratori di giustizia) di cui è portavoce Maricetta Tirrito. A disposizione di quanti si rivolgeranno allo sportello la consulenza di avvocati, psicologi e altre figure professionali. 

Nel 1991 Libero Grassi scrisse una lettera ai suoi estortori spezzando la catena di omertà che gravitava attorno al fenomeno mafioso. Oggi a 31 anni di distanza nasce a Palermo lo sportello del Cogi per tutti coloro che vogliono denunciare le organizzazioni criminali. Testimone dell'iniziativa Domenico D’Agati imprenditore palermitano che come Libero Grassi si è ribellato alla mafia. 
“Se vogliamo combattere le mafie non possiamo più tralasciare e non vedere cosa resta dopo le denunce - scrive D’Agati - bisogna costruire nuove forme di relazioni e di ascolto delle vittime”. Sulla stessa linea anche Tirrito che commenta: "Serviva da anni un supporto concreto per imprenditori e professionisti sottomessi al potere mafioso, le vittime non saranno più sole in questa battaglia bensì verranno aiutati a liberarsi dell'incubo dell'estorsione".
Tra coloro i quali hanno confermato la loro presenza all’inaugurazione di lunedì 17 gennaio Riccardo Maiorca segretario del centro studi Paolo Giaccone, Salvatore Cento presidente dell’associazione nazionale carabinieri Palermo, Gaetano di Chiara sindaco di Villabate, Gaetano D’Antoni comandante della stazione dei carabinieri di Villabate, Giuseppina Tesauro scrittrice e giornalista oltre che facente parte del centro Pio La Torre, Vincenzo Oliveri magistrato ex presidente del Tribunale di Palermo.
"Esprimo - dice Tirrito - la mia piena soddisfazione, è un grande risultato potere dare vita a questo sportello antiracket grazie alla viva collaborazione di D'Agati, sono grata a tutti quelli che con la loro presenza danno conferma di quanto sia importante per Palermo e provincia la realizzazione di questo sportello".