mercoledì 17 novembre 2021

Cafiero: “Nelle mie canzoni esprimo ciò che sento senza filtri”. L'intervista

di Laura Gorini - Fine 2021 impegnativo per Cafiero! L’artista, che ha recentemente donato dei brani alla regista Giorgia Cecere per il film “Sulla giostra”, è entusiasta nell’accompagnare alla chitarra Raf e Umberto Tozzi nel tour teatrale “Due-La nostra storia” ed è pronto, allo stesso tempo, ad organizzare al meglio il proprio lavoro.

Cafiero, come vivi la tua popolarità e soprattutto la responsabilità di comunicare con la musica?

La popolarità per me non ha importanza. E’ ovvio che più cose fai e più visibilità hai e più la gente ti conosce ma non cambia le cose per me. La musica serve per comunicare qualcosa ma ognuno vive in modo personale le proprie emozioni, comprende quello che vuole capire, per cui comunico con serenità. Nelle mie canzoni esprimo ciò che sento senza filtri.

Due tuoi brani editi e due inediti dei Suck my Blues, percorso parallelo al progetto solista, son stati inseriti nel film "Sulla giostra" diretto da Giorgia Cecere, con Claudia Gerini e Lucia Sardo. Come hai colto la proposta della regista?

Sono stato felicissimo nonostante la mia musica sia anni luce lontana dallo stile del film ma stimo Giorgia e non potevo dire di no alla sua richiesta; è stato comunque un onore.

Quando componi le canzoni hai un modus operandi standard?

La base del creare in generale si fonda sull’avere del tempo per farlo, il resto può venire in mille modi differenti.

Vari addetti ai lavori, diverse testate di informazione, hanno espresso parole bellissime sul tuo conto. C’è qualcosa che vorresti si dicesse di te e che non è stato ancora detto?

Già leggere delle bellissime parole è un successo, non potrei chiedere di più.

Qual è la tua principale ambizione in questo momento?

Continuare a fare del mio meglio migliorando nel tempo.


Alla luce dei traguardi raggiunti, quali sono state le esperienze determinanti per la tua carriera?

Sicuramente il primo tour con Dolcenera mi ha dato l’opportunità di mettermi in mostra e di iniziare un percorso. Sarò sempre riconoscente a Manuela (Dolcenera) per aver creduto in me e conservo per lei un posto speciale tra le persone che mi hanno aiutato ad essere ciò che sono musicalmente. 

Progetti imminenti?

Il tour con Raf & Tozzi e poi vedremo… Sto pianificando il lavoro facendo un passo alla volta.

Un saluto ai lettori e grazie per il tempo che ci hai gentilmente concesso.

Grazie mille a tutti per la stima. Vi saluto e vi aspetto in tour!