venerdì 13 agosto 2021

Comacchio, Noa e Gil Dor presentano nuovo album "Afterallogy" il 22 agosto

Domenica 22 agosto (ore 21.15) presso l’Arena di Palazzo Bellini a ComacchioNoa insieme al suo storico chitarrista Gil Dor, torna all’Emilia Romagna Festival, con il nuovo progetto "Afterallogy" uscito a maggio 2021, il primo in chiave jazz - chitarra e voce - registrato durante i mesi di lockdown nello studio casalingo della cantante israeliana.

Dopo oltre 30 anni ininterrotti di carriera e sodalizio artistico, Afterallogy è un ulteriore tassello del percorso musicale di Noa e Gil Dor, nel quale hanno inserito il loro personale stile musicale e tutta la loro esperienza, al servizio di brani originali e di grandi classici del jazz internazionale. Il titolo dell’album, oltre a rendere omaggio agli artisti che li hanno ispirati – su tutti Charlie Parkers con il suo  “Ornithology” - è una dichiarazione sulla vita e sulla musica, profondamente influenzata dalla crisi dell’attuale pandemia: “After all that’s been said and done, ovvero, dopo tutto ciò che è stato detto e che abbiamo dato – spiega Noa - questo adesso è quanto amiamo ed abbiamo da offrire e che offriremo anche nel prossimo album, la seconda parte di un progetto che andremo nei prossimi mesi a registrare con una intera band, sempre improvvisando con lo stesso naturale amore ed entusiasmo.”

 

Afterallogy è anche un profondo apprezzamento per il dono dell'amicizia, quella fra Noa e Gil, per una partnership unica, per il potere e la risonanza che li ha uniti e tenuti insieme in tutti questi anni. E anche per quella curiosità e passione, quella ricerca meticolosa per svelare i misteri più profondi della musica che li spinge sempre avanti.

 

Nota per il suo impegno a favore della pace e dell'unione tra i popoli, Achinoam Nini, che in ebraico significa sorella di pace, meglio conosciuta come Noa, nasce in Israele da una famiglia di ebrei yemeniti e cresce negli Stati Uniti. Artista dalla voce ammaliante e senza tempo, ha una sensibilità che risente profondamente dell’ambiente in cui è vissuta ed affonda le radici nella musica occidentale e in quella mediorientale, nella tradizione classica e in quella popolare. Considerata uno dei talenti più originali nel panorama contemporaneo ed espressione del dialogo tra mondi diversi, ha duettato con artisti di fama internazionale quali Sting, Carlos Santana,  Al Dimeola, Bustan Avraham, ed è stata la prima ebrea ad esibirsi in Vaticano 20 anni fa, rinnovando queste esibizioni in diverse occasioni e per tre Papi. Fortemente convinta del valore della  musica come strumento di riavvicinamento fra popoli in conflitto, Noa si è esibita spesso con cantanti e musicisti arabi, come il palestinese Nabil Salameh, leader dei Radiodervish, a cui è legata da profonda amicizia, l’algerino Khaled, con cui ha registrato una versione in ebraico ed arabo del classico di John Lennon ''Imagine'', ma soprattutto con l'artista israeliana/palestinese Mira Awad, con la quale ha rappresentato Israele nell'Eurovision 2009, cantando davanti un pubblico di diversi milioni in arabo, inglese ed ebraico. Tra i suoi numerosi riconoscimenti c'è il Crystal Award del World Economic Forum e la nomina a Comandante dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana consegnatale dal Presidente Sergio Mattarella. Insieme a Gil Dor, con cui collabora da oltre 30 anni, ha pubblicato più di 15 album che hanno riscosso grande successo con una vendita di milioni di copie in tutto il mondo.

 

Anche Gil Dor è nato in Israele dove ha studiato chitarra classica con Menashe Bakish, uno dei principali virtuosi israeliani della chitarra. Ha poi proseguito gli studi negli Stati Unit presso il Berklee College di Boston e al Queens College di New York. Rientrato in Israele nel 1981, si è affermato come chitarrista, arrangiatore e compositore esibendosi dal vivo con un repertorio jazz e rock, registrando con i più importanti artisti israeliani e insegnando improvvisazione e chitarra alla "Jerusalem Academy of Music". Nel 1985 Gil ha co-fondato la "Rimon School of Jazz and Contemporary Music" a Ramat Hasharon, dove poco dopo ha incontrato la  talentuosa studentessa Achinoam Nini con la quale ha avviato una felice collaborazione artistica che tutt’ora continua.

 

In caso di maltempo Sala Polivalente “San Pietro”, via Agatopisto 7.

 

INGRESSO

Ingresso gratuito. È vivamente consigliata la prenotazione a ERF 0542 25747.