giovedì 10 giugno 2021

Claudia Maria Bertola, "VIENI COME SEI. La nuova indagine milanese di Marina Novembre"


C’è una Milano nascosta, una Milano degli emarginati, nel nuovo giallo di Claudia Maria Bertola“Vieni come sei. La nuova indagine di Marina Novembre” - dal 10 giugno in libreria (378 pp., 18.90 euro), alla sua seconda prova autoriale dopo l’esordio in libreria con “Vernice nera” (Morellini ed., 2019) un romanzo di denuncia sulle insidie nascoste nel dark web, questa volta impegnata a dar voce agli ultimi, ai clochard, ai giovani rider del food delivery, a sviscerare i rapporti malati di una società dove i più ricchi, donne e uomini, riescono a ottenere tutto, persino una bellissima studentessa diciannovenne la cui unica colpa è stata fidarsi di chi pensava potesse amarla.

È il 23 dicembre e in una Milano sferzata dal freddo, nel parco di largo Marinai d’Italia viene trovata morta la giovane matricola della Facoltà di Veterinaria Cloe Bonaccolsi. Il giardino è deserto, la neve con il suo manto ha coperto ogni cosa, l’unica persona accanto al cadavere è lui, Ibrahim Taïa, senza tetto nordafricano che non ricorda nulla di quella notte: facile per la polizia incastrare l’uomo, un intellettuale educato, rispettoso e colto, che porta però addosso il sangue della ragazza. E nel frattempo, lo schianto di un piper sulla UniCredit Tower nella mattina di Natale interrompe le indagini sull’omicidio fagocitando tutte le risorse della Polizia di Stato. Flavia Bianca Maria Bernardini Agnus Dei, la madre di Adele (la protagonista di “Vernice Nera”), però non ci sta, non crede che Ibrahim – il senza tetto al quale portava sempre una tazza di tè la mattina presto – possa aver compiuto quell’efferato gesto e incarica l’amica Marina Novembre di investigare sul caso.
 
La realtà che si paventa davanti agli occhi di Marina è un’altra, è un mosaico fatto di tessere scomposte tra loro e passo dopo passo la “detective per caso”, affiancata nelle indagini dalla poliziotta ed ex compagna di liceo Cinzia Bertolasi, metterà in ordine i fatti, le persone, le cose: “E l’uomo incontrò il cane” di Konrad Lorenz è la pista da seguire, un semplice volumetto giallo con una dedica misteriosa, che porterà Marina a incrociare sui suoi passi Silvana Stolfi, amica e coinquilina della vittima, e Amedeo Acchiardi, rampollo milanese i cui unici interessi quotidiani sono le strisce di “Pink”, la cocaina rosa (la droga sintetica dei ricchi) e adescare ragazze della Milano bene per indurle alla prostituzione con la complicità dei rider del food delivery, inconsapevoli vittime dei giochi perversi dell’alta società.
 
Grazie anche all’aiuto dell’ipnotista professor Alduccio Neri, Marina riuscirà a recuperare i ricordi annebbiati di Ibrahim su quanto accaduto quella notte e a ricostruire le ultime ore della studentessa per chiudere il caso.
 
“Vieni come sei” è un giallo “sociale”, un romanzo d’impegno civile e morale, un modo per ricordare a tutti noi che esiste un mondo “altro”, fatto di persone dimenticate dalla collettività ma capaci di offrire supporto e amicizia senza voler ricevere nulla in cambio. Marina Novembre invita i lettori a non credere alla favola dei buoni e dei cattivi, a non giudicare il mondo tra “alti” e “bassi”, ma a entrare in profondità nelle piccole cose, nei dettagli che la nostra frettolosa e talvolta superficiale quotidianità spesso non ci permette di scoprire, a offrire amore e fiducia al prossimo, a dare una nuova chance a chi la dignità se l’è cucita addosso.
 
L’AUTRICE
Claudia Maria Bertola è nata a Torino, vive e lavora a Milano come personal trainer, art director e copywriter freelance.
“Vernice Nera” (Morellini Editore 2019) è il suo romanzo d'esordio con la prima indagine di Marina Novembre, semifinalista al premio Nebbia Gialla 2020.