martedì 2 marzo 2021

Stefania Leggio, un concentrato di determinazione e di ingente coraggio. L'intervista

di Laura Gorini - La vita la affronto con il sorriso, con la salute e con la felicità di essere al mondo, e ciò, ora come ora, è già una grande fortuna.

I settori della ristorazione, degli eventi e dello spettacolo, sono profondamente in crisi, in questo periodo più che mai. Lo sa bene Stefania Leggio, che in questa nuova intervista, realizzata in esclusiva per noi ci ha parlato di come sta vivendo la situazione odierna: con tanto coraggio e tanta determinazione. Caratteristiche che da sempre fanno parte della sua persona. L'intervista è stata realizzata in stretta collaborazione con Barbara Zorzi Communication & Marketing.

Stefania, come si è concluso il tuo 2020 e com'è iniziato il tuo 2021?
Purtroppo il mio 2020 non si è concluso bene: il 20 dicembre a casa dal lavoro tutta la ristorazione e bar (io lavoro a Lugano in un ristorante), e poi è morto il mio papà tre giorni prima di Natale. Che ti devo dire, Laura? Sono caduta sì, lo ammetto, ma mi sono dovuta rialzare per donare ancora tanta forza a mia madre e alle mie sorelle che adoro.

Come sei riuscita ad affrontare i lunghi mesi di clausura forzata per il nostro bene e quello altrui?

I miei lunghi mesi sono riuscita ad affrontarli con molto dolore e sola  ma orgogliosa di aver aiutato persone che non potevano mangiare. Sai, quando potevo, portavo la spesa agli anziani.

In questo momento così incerto per tutti, dove si può trovare la forza per guardare avanti e pensare con più serenità al futuro?

In questo momento l’ unica forza  per andare avanti l’ho trovata da sola, pregando molto e chiedendo a Dio di darmi la salute per avere la serenità, utile per vivere il mio futuro con il sorriso e la forza.

A proposito, sei una donna sempre proiettata sempre verso il futuro o sei molto ancorata al passato?

Io sono una donna molto proiettata al futuro cerco di lasciare alle spalle il mio passato; non voglio cancellare il nulla sono tutte esperienze di vita di forza e di coraggio e non mi vergogno di aver sofferto molto, ma guardo avanti senza le sofferenze non si cresce ed io, lo ammetto, sono diventata grande grazie proprio a queste.

Credi che il passato si possa in qualche modo cancellare?

Vorrei solo cancellare alcune persone  della mia vita perché mi hanno sfruttata molto sia  lavorativamente che in amore, ma voglio che queste persone, infondo, facciano parte della mia vita perché senza di loro non si cresce e non si capisce chi devi amare e avere vicino. Insomma, solo così lo puoi capire. E poi vorrei cancellare un triste e assai doloroso episodio di mobbing che non voglio augurare a nessuno.

Se si potesse farlo, c'è qualcosa che tu cancelleresti e perché?

La mia vita durante il Covid, certo, mi ha cambiata molto: ho imparato ad amare me stessa e a voler bene alle persone che mi sono state  vicino. La vita la affronto con il sorriso, con la salute e con la felicità di essere al mondo, e ciò, ora come ora, è già una grande fortuna, non trovi? E poi la vita la definirei magica e unica.

L' 8 Marzo è alle porte, che cosa vuoi augurare a tutte le donne? E a te stessa?

Alle donne auguro di non abbattersi e di avere sempre tanta forza e tanto coraggio. Insomma, bisogna cadere per rialzarsi più forti di prima. Noi donne siamo la vera forza, noi siamo la colonna portante umana perché siamo delle combattenti. Che cosa mi auguro alla mia persona? Beh, mi auguro il meglio e sopratutto avere sempre la salute necessaria per superare le lezioni che la vita ci dà.