venerdì 20 novembre 2020

Musica, Swami: mettersi in discussione per ambire al meglio. L'intervista di Fattitaliani

Disponibile su tutte le piattaforme di streaming e in rotazione radiofonica “NON SIAMO TUTTI UGUALI” (The Web Engine), nuovo singolo di SWAMI, un vero e proprio inno alla libertà di essere esattamente ciò che siamo, ma anche una benedizione funky di tutte le stranezze che ci rendono unici e, al contempo, ci connettono profondamente agli altri. L'intervista di Fattitaliani.

Bello il significato della canzone. Com'è nata?
La canzone è nata da un viaggio in autobus. Mi trovavo in fondo e mi sono soffermata ad osservare ogni persona presente, pensando che ognuno di questi avesse una storia alle spalle caratterizzata da gioie e dolori.  

E l'idea del video diretto da Andrea Fazzino?
Nel videoclip abbiamo cercato di riprodurre proprio la genesi della canzone, quindi quel viaggio in bus. Ciò che più risalta è la differenza dei volti, i quali in una prima parte sono totalmente sfocati mentre successivamente diventano nitidi. Questo fa capire come la società ci impone stereotipi di "normalità" secondo cui poi modifichiamo anche la nostra personalità, ma in realtà ciò che più conta è essere sè stessi nelle proprie diversità. 
C'è un particolare posto, un momento della giornata che ti ispira?
Mi sento particolarmente ispirata durante un tramonto o fissando le stelle di notte, soprattutto se di fronte al mare. 

Cosa ti porti dentro della tua meravigliosa città? e che cosa trasferisci di Siracusa nella tua musica?
Direi praticamente qualsiasi cosa ma, più di tutto, il mare. Ho un debole. Purtroppo però Siracusa meriterebbe meno stereotipi e più apertura mentale.  
Hai da poco festeggiato i vent'anni: sei giovanissima, ma fai già dei bilanci su quello che hai realizzato finora?
Assolutamente sì. Nonostante io abbia collezionato non poche esperienze artistiche, anche di un certo calibro, mi metto sempre in discussione, credo sia fondamentale per ambire al meglio.  
A "Non siamo tutti uguali" seguirà un progetto più completo?
Certo che sì, sicuramente ci saranno altri singoli dopo "Non siamo tutti uguali". Magari un ep o un album. Giovanni Zambito.

Biografia

Swami La Rosa, in arte Swami, nasce a Siracusa il 6 novembre del 2000. Inizia a studiare canto all’età di 13 anni, mentre dal 2016 in poi partecipa a diversi concorsi musicali, tra i quali il "Music Star" dove vince il premio "Stella tra le Stelle" e si classifica al terzo posto, e il contest canoro "Hybla Music Contest" dove si aggiudica il secondo posto. Nel 2018 si esibisce alle semifinali della “Vela D'oro” e per le “Feste Archimedee” a Siracusa, mentre nel 2019 prende parte al “Sanremo Unlimited 2019” e vince il premio “National Music Awards 2019” presentando il brano inedito intitolato “Un’arma” (TheWebEngine). Swami ha partecipato al talent di canale 5 “Tu si que vales” ottenendo grandi consensi da Maria De FilippiRudy Zerbi e Jerry Scotti e un caloroso sostegno dal pubblico. Preceduto dal singolo “BULLDOZER”, uscito lo scorso maggio, il nuovo brano di Swami dal titolo “Non siamo tutti uguali” (The Web Engine) sarà disponibile in radio e in digitale dal 13 novembre.
 
Facebookhttps://www.facebook.com/swamisings
Instagram: https://www.instagram.com/swamiofficial_/?hl=it