martedì 8 settembre 2020

Luca Biagini fra cinema, fiction, doppiaggio e produzione teatrale

Il celebre attore e doppiatore Luca Biagini, voce italiana di Eric Forrester e per tanti anni Edoardo Della Rocca in Centovetrine, dal 3 settembre è in tutte le sale cinematografiche con il film La Vacanza, diretto da Enrico Iannaccone. Insieme a lui, faranno parte del cast Catherine Spaak, Antonio Folletto, Carla Signoris e Veruschka, modella tedesca molto famosa negli anni ’70.
“Nella pellicola vengono illustrate due infelicità: la prima è quella di Catherine Spaak, che interpreta mia moglie, ossia un ex magistrato che, però, ha cominciato ad avere problemi di memoria legati al sopraggiungere dell’Alzheimer. Questa donna si allontanerà dunque dalla famiglia per raggiungere un’amica, interpretata da Veruschka. Si rifugerà in una piccola spiaggia, dove avrà modo di incontrare un giovane disadattato, reduce da una relazione, che ha concluso per via dei suoi problemi con l’alcool. Come dicevo, queste due infelicità dunque si incontreranno; nascerà tra loro una grande amicizia, nonostante la loro differenza d’età”.

Un ruolo che rafforza il sodalizio tra Biagini e il regista Iannaccone, vincitore nel 2013 del David Di Donatello per il miglior cortometraggio.

Enrico Iannaccone, quando ancora non lo conoscevo, ha fatto sì che ricevessi una sua sceneggiatura, scritta proprio pensando a me. Al centro della scena c’era un uomo di cinema con carisma e potere, dall’animo intellettuale molto tormentato. In seguito, ho avuto l’opportunità di parlare direttamente con lui, che mi considerava un attore della televisione e del cinema della mia generazione molto importante. Da lì è nata un’amicizia, che ha reso possibile il mio coinvolgimento ne La Vacanza. Per quanto riguarda il film di cui accennavo inizialmente vedremo, invece, se riusciremo a girarlo. Penso che Iannaccone sia un giovane molto intelligente e affettuoso con una grande cultura; tra di noi si è instaurata un’amicizia vera. Penso mi abbia conosciuto, da adolscente, grazie a Centovetrine, dove sono stato Edoardo Della Rocca dal 2005 al 2008”.

In questi mesi, Biagini è inoltre impegnato con l’apertura della Babi Production, la casa di produzione teatrale che gestisce insieme a sua moglie Barbara Lo Gaglio.

Nella nostra casa di produzione teatrale abbiamo tra gli obiettivi principali anche quello di fare attività didattica. Per tale ragione, abbiamo preso un teatro a Roma e faremo sia corsi di doppiaggio, sia di teatro. Oltre ai laboratori di drammaturgia teatrale, utilizzeremo pure i Muppets per lavorare con i bambini”.

Una carriera, quella di Biagini, che è passata anche attraverso il doppiaggio.

Il doppiatore deve essere un attore in grado interpretare ruoli e personaggi diversi; bisogna che si metta al servizio dell'artista che sta doppiando in quel momento. Deve avere un giusto mix tra tecnica attoriale e tecnica specifica del doppiaggio. Il doppiaggio è una grande scuola; ti fa mettere sempre in gioco, non ci sono limiti. Il doppiatore è un fedele interprete di quello che l'attore, che gli ha dato vita anche con il corpo, ha cercato di portare al pubblico”.

Volto noto di tante fiction, tra cui Sacrificio d’Amore, Ris, Padre Pio – Tra Cielo e Terra e Solo per Amore, Luca ha ancora un ricordo indelebile del perfido Edoardo Della Rocca, il tycoon che ha interpretato in Centovetrine.

Mi sono molto divertito a interpretare Edoardo. Sono stato sul set per 3 anni e mezzo, ma è come se avessi fatto quindici o venti film da protagonista. Sono state tante le di scene che ho girato e, nel frattempo, sono successe anche tante cose. La considero un'esperienza molto importante, che mi ha fatto crescere professionalmente come attore. CentoVetrine mi ha inoltre regalato l’affetto e la stima del pubblico. E’ un peccato che sia stata chiusa con tutte le storyline ancora in sospeso”.

A partire da novembre, Luca Biagini sarà nel cast di un’importante fiction Rai.

“Non posso dire tanto a tal proposito. E’ una co-produzione internazionale su cui la Rai punta parecchio. Se tutto andrà per il verso giusto andrà in onda nell’autunno 2021 in 6 prime serate”.