lunedì 13 aprile 2020

Coronavirus, Luis Navarro e la sua melodia di speranza per il mondo

Novità in vista per Luis Navarro. Negli scorsi giorni, il cantante ha infatti pubblicato su tutti i suoi social network la canzone “Mare Mia”, che ha cantato con il maestro Carlo Feola, che l’ha accompagnato al pianoforte. Scritto e interpretato da Diana Navarro, un’artista che Luis apprezza particolarmente, il brano è un’Ave Maria in castigliano che ha come obiettivo quello di rincuorare gli italiani, gli spagnoli e tutti i paesi del mondo che, in questo momento storico, stanno lottando contro l’emergenza legata al Coronavirus.
Cosciente del fatto che si può essere vicini anche stando lontani, Navarro spera che tutti quanti scelgano di restare a casa per prendersi cura di se stessi e degli altri. Un mezzo per “riunirsi” può quindi essere la musica, un grande strumento capace di scalare le montagne e di attraversare mari per arrivare al cuore di tutti.
Nato a Caserta, Luis Navarro ha vissuto la sua adolescenza a Marcianise. Ha cominciato a suonare il pianoforte a soli 6 anni. Il suo esordio televisivo è avvenuto nel 2002 a Domenica In, condotta in quell’edizione da Mara Venier e Carlo Conti. In seguito, ha partecipato ad Amici, anche se nel suo curriculum di cantante ci sono anche l’Accademia di Sanremo e il Girofestival. Assolto il compito Direttore artistico del Music Festival di Capua, Navarro è poi diventato il Direttore artistico del Marcianise Festival Pop. Nel 2016 ha presieduto persino il Festival di Bacoli. Il tutto. Ha gestito un’etichetta discografica a Marcianise a nome Key Music. Il suo stile musicale prevalente è senz’altro il Latin-Pop, che ha potuto approfondire in un’esperienza in Spagna che ha eseguito nel 2011. Il suo primo album è stato pubblicato nel 2010, intitolato Otra Vez Besame e pubblicato dall’etichetta Sangre90 Music. Su Instagram, dove è molto seguito, ha circa 9.500 follower