venerdì 27 marzo 2020

Yharon presenta "Rondine": Fondamentale il contatto con il pubblico. L'intervista di Fattitaliani

“Rondine” il nuovo singolo di Yharon racconta la storia d’amore di una coppia che vive un rapporto a distanza: «La canzone vuole trasmettere all’ascoltatore quella mancanza che si prova quando due persone, unite dall’amore, non hanno la possibilità di vedersi e condividere ogni giorno il quotidiano. La metafora della rondine è l’esempio più giusto e d’impatto per descrivere la sensazione della mancanza e soprattutto la voglia di “volare via come le rondini ogni volta che la coppia si riunisce”». Sono le parole della giovane artista intervistata da Fattitaliani.
Quanto c'è di Shiaron Isabella Belloni in "Rondine"?

In RONDINE c’è tanto di Shiaron però alla fine ho scritto una mia storia. Sono tanto fiera di questo. Anche se non era una relazione ma solo un sentimento che provavo.
La primavera è appena cominciata... che cosa ti auguri che la tua canzone possa portare al pubblico in questo periodo particolare?
Spero che arrivi un messaggio di affetto e che l'amore e possibile anche a distanza. Tutto è possibile basta essere uniti. Soprattutto di immaginare un parente lontano oppure che non è più vicino a noi.
La "Musica" ti ha aiutato a superare il bullismo di cui sei stata vittima. Potresti approfondire la questione? 

Cominciando le medie per me era tutto nuovo. Nuovi compagni, nuova classe e nuova scuola.
Parlavo sempre di musica con una mia amica, raccontando della mia passione e di aver conosciuto qualche cantante. Ma tutti a prendermi in giro. Ne ho passate tante tra insulti e messa nell’angolino. Ma la musica era sempre lì con me.
Ritornavo a casa e subito mi mettevo le cuffie e ogni giorno scrivevo per sfogarmi, scoprendo che la musica era fatta per me come rapper. Così la musica mi ha aiutato a superare il bullismo, affrontando tutto e tutti, dimostrando che ero superiore e che i loro insulti non mi facevano più niente .

Hai aperto concerti di molti colleghi: che cosa impari dalle varie esperienze e dagli incontri che fai?

Ho scoperto che non tutto è vero come sembra. Pensavo di avere una paura immensa su un palco. Invece mi sentivo a casa. Ho imparato che si deve spaccare quel palco. E che tutti sono una famiglia e che il contatto con il pubblico è la cosa fondamentale.
"Rondine" apre la strada a un album?
Momentaneamente non lo so. Ma spero di sì. Sarebbe un passo enorme e un’ emozione stupenda. Giovanni Zambito.

Il brano è accompagnato da un videoclip diretto da Maurizio Ghiotti, girato in provincia di Milano.
Shiaron Isabella Belloni in arte Yharon, nasce il 12 gennaio 2002 a Lelystad (Paesi Bassi). Adesso vive a Milano, città che l'ha avvicinata al mondo della musica rap.
La musica per lei rappresenta la sua salvezza perché l'ha aiutata a uscire dal circolo vizioso del bullismo, è l'unico modo per far capire agli altri chi è Yharon. All'età di 8 anni scrive la sua prima canzone e inizia a partecipare a diversi eventi. A 12 anni vince i regionali di danza Hip Hop e in seguito scrive il brano "Yeah".
Nel 2016 esce "Il buio" in collaborazione con Irene Arabia, brano contro la violenza sulle donne. Nello stesso anno esce "Resta qui", canzone che parla di amore, accompagnato da un video girato a Torino.
Nel 2017 esce "Non fermarti" con il featuring di Esa.
Nel 2018 con il brano "Musica" vince due premi musicali e si aggiudica il terzo posto di Area Sanremo e Premio FIM Music 2017.
Negli anni oltre a scrivere canzoni, ha aperto i concerti di Lowlow, Mostro, Ensi, Nitro, Cristian Marchi, Blocco Boys, GionnyScandal, Lazza e tanti altri.
Il 20 marzo 2020 esce "Rondine" il nuovo singolo, accompagnato da un video girato a Milano.