mercoledì 16 ottobre 2019

Donatella Pandimiglio in "Mary Poppins": il Trentennale della mia carriera non poteva essere festeggiato in maniera migliore. L'intervista di Fattitaliani

La WEC -  WORLD ENTERTAINMENT COMPANY comunica che  per cause indipendenti dal Teatro Sistina per un problema tecnico occorso durante la fase di allestimento, data l’estrema complessità delle scenografie che richiedono l’approvazione incondizionata della Disney Theatrical Productions e di Cameron Mackintosh, sono necessarie alcune giornate supplementari di lavorazione per la rimessa a punto dello spettacolo.

Sono quindi annullate le date  dal 17 al 20 ottobre di MARY POPPINS IL MUSICAL”. Lo spettacolo debutterà il 24 ottobre alle ore 20,30.
Tratto dalle Storie di P.L. Travers e dall’omonimo Film della Walt Disney.
Per la prima volta in Italia, in Lingua italiana e con una grande Orchestra dal vivo diretta da Andrea Calandrini e composta da 13 elementi.
Il cast è composto da 32 attori e ballerini selezionati con un’audizione nazionale.
Coreografie straordinarie, spettacolari cambi di scena, sontuosi costumi e incredibili effetti speciali vi affascineranno. La regia è di Federico Belloni. Fattitaliani.it ha intervistato Donatella Pandimiglio nel ruolo della Vecchietta dei Piccioni.
Dai “Sette Re di Roma a Mary Poppins” cosa prova?
Ho debuttato in questo Teatro accanto a Gigi Proietti nella stagione Teatrale 1989/90. Il Trentennale della mia carriera, non poteva essere festeggiato in maniera migliore. Rientro in questo Tempio teatrale incredibile della Commedia Musicale e del Musical per merito di Massimo Romeo Piparo che ha portato grandi titoli sul Palcoscenico. Rientrare con Mary Poppins è stato il meglio che potevo sperare mi capitasse. C’è una grande partecipazione del pubblico e posso ben dirlo perché nella passata stagione Teatrale siamo stati a Milano per sette mesi, abbiamo fatto 200 repliche e sono venuti 200.000 spettatori. Il musical di maggior successo!
È un racconto molto significativo, il mio personaggio pur avendo un ruolo piccolo, è talmente incisivo che riesce a dare un grande respiro umano e donare l’amore che possiede come uno scambio. Ciò grazie alla saggezza della vecchietta che diventa una madre di famiglia.
Nel nostro immaginario è come se fosse data dai nonni.
Nella nostra generazione perché adesso il rapporto con i nonni è molto diverso…
È vero perché sono nonna e mia nipote mi reclama perché sono quasi impegnata come la mamma. C’è sempre il riferimento alla saggezza del tempo e c’è il vissuto.
Qual è il suo ricordo di Mary Poppins?
Il libro l’ho letto dopo il film e quando succede ciò c’è sempre un’esperienza particolare. Il film l’ho visto al Cinema e lo ricordo come un’esperienza straordinaria.
Mi sono innamorata di Mary Poppins interpretata da Julie Andrews perché la sua bravura, la sua leggiadria che ha mantenuto per tutto il film, mi ha conquistato per sempre.
Elisabetta Ruffolo
Per il rimborso dei biglietti acquistati, si prega di contattare il punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto entro e non oltre il 15 novembre 2019.