venerdì 21 giugno 2019

Teatro Brancaccio, presentata la stagione 2019-20

Longobardi, direttore del teatro capitolino ormai da 7 anni, ha tenuto a precisare tutte  le difficoltà che una produzione teatrale come quella del Brancaccio, che non riceve sussidi statali, incontra nel portare avanti le proprie attività.
In primis la necessità di ridurre l'organico del personale ed artistico a causa del Job Act venuto a mancare per scelte governative. Ma a rendere difficili le cose anche le scelte dell'amministrazione Comunale che evidentemente non pensa molto alla cultura e ai giovani: il comune di Roma ha deciso di alzare la tassazione  sui pullman che entrano in centro. Questo ha contribuito alla diminuzione di pubblico nei teatri che si sovvenzionano grazie alla vendita dei biglietti. Ma il teatro non è il solo a soffrire di questa mancanza di pubblico, perché anche i musei o le altre attività culturali della Capitale hanno risentito di questa scelta amministrativa. Parole forti da parte della direzione artistica del teatro  per i tagli alle scuole e alla cultura, ma soprattutto per mancanza di opportunità per i giovani studenti, per cui tanto il teatro Brancaccio si prodiga per la loro crescita culturale.
Il teatro Brancaccio ha infatti sempre affiancato alla sua programmazione di spettacoli, scuola e formazione sia per adulti che per i più piccoli. Da quest'anno è stato introdotto un campus estivo per la preparazione di giovani attori.
Presenti alla conferenza, Gianluca Guidi che ha sollecitato la stampa ed i mass media a seguire di più la cultura teatrale. Parlatene bene, parlatene male, ma parlatene... queste le sue parole che lamenta la mancanza da parte dei giornalisti, di quella critica che un tempo non vedevano l'ora di leggere dopo lo spettacolo andato in scena.
Anche quest'anno vedremo Aggiungi un posto a tavola con un frizzante Garinei che non ha ancora intenzione di andare in pensione.
Maurizio Colombi presenterà una nuova versione di Aladin, il musical Geniale.
Seguirà il debutto di 6 Tony Awards con le musiche di Cindy Lauper, Kinky Boots, e dopo Che Disastro di Commedia è la volta di Che disastro Peter Pan.
Ci saranno musical con le musiche dei Queen, WE WILL ROCK YOU e LA DIVINA COMMEDIA OPERA MUSICAL.

Altri grandi nomi, non presenti oggi alla conferenza ma che calcheranno le scene del Brancaccio in questa prossima stagione includono Roberto Vecchioni, Neri Marcorè, Giorgio Panariello, Leonardo Pieraccioni, Geppi Cucciari, Enrico Brignano, Angelo Pintus, Enrico Bertolino, Gabriele Cirilli e gli STOMP che celebreranno con questo nuovo spettacolo i loro 25 anni di carriera.