venerdì 29 marzo 2019

Erice, città di pace e cultura

Erice, questa antica città fenicia e greca, non poteva che trovarsi in Sicilia ed essere parte integrante della Magna Grecia.

Nell'antichità, Erice era nota per il suo tempio ove i Fenici adoravano Astarte, i Greci Afrodite ed i Romani Venere. Il monte Eryx serviva da punto di riferimento per i navigatori dei quali Venere divenne ben presto la protettrice. La notte, un grande fuoco acceso nell'area sacra fungeva da faro. La fama di Venere Ericina divenne tale che le venne dedicato un tempio anche a Roma ed il suo culto si diffuse in tutto il Mediterraneo.
Erice è una perla che la Sicilia offre a chiunque ne voglia conoscere i gioielli artistici di cui è ricca. E’ una città ammantata in un alone di mistero e di magia quando è avvolta dalla nebbia che ne sfuma i contorni e fa aguzzare lo sguardo per percepire i contorni di ciò che circonda questo luogo di quiete e tranquillità.
Così, come d’estate, quando il sole cocente della Trinacria rende trasparente l’aria e le isole sembrano così vicine da poterle toccare.
Natura, storia e cultura è quello che ci offre questo Borgo, uno tra i più belli d’Italia.
Il Comune di Erice è stato dichiarato, con una delibera approvata dalla Giunta del Sindaco Daniela Toscano, Città della Pace e dei Diritti Umani, aderendo al Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i diritti Umani, per la diffusione sul territorio di una cultura e una politica di pace.
Nell’ambito delle svariate manifestazioni culturali cui fa da culla questa città e sostenute da un Comune sensibile e collaborativo, si annovera anche un Concorso Letterario Internazionale giovane ma ben saldo, che è giunto alla sua quinta edizione: L’Anfora di Calliope.
Ogni anno questo richiamo letterario regala ad Erice presenze importanti, Scrittori, Poeti, Artisti, Giornalisti, Critici tutti coinvolti in questo evento che porta alla ribalta Autori giovani e meno giovani, valutandone il talento con imparzialità e competenza.
Dall’ edizione dell’anno scorso abbiamo felicemente inserito nel Concorso anche le Scuole che, per l’occasione, diventano sede di presentazione di opere e di Autori. Lo abbiamo fatto, confortati dai vertici locali scolastici e dai Primi Cittadini di Trapani ed Erice, perché noi crediamo che si debba puntare sui giovani offrendo loro occasioni e fiducia per avere un futuro meno incerto. 
Quest’anno siamo aperti ad altre innovazioni nei giorni precedenti la cerimonia di premiazione che avrà luogo, come sempre, ad Erice nel suo teatro, piccolo ma “grande” perché risuona di successi ivi rappresentati, con apprezzamento sempre unanime. 
Pertanto l’appuntamento è per il 9/10/11 e 12 ottobre 2019 per scrivere insieme un’altra bella pagina di questa città, enciclopedica fonte di cultura e di pace.