giovedì 17 novembre 2016

Torino, 18 al 30 novembre 2016 la mostra "InEtere" al Palazzo della Luce

Dopo una grande attesa, apre i battenti dal 18 al 30 novembre 2016, a Torino, all’interno del prestigioso Palazzo della Luce, la mostra "InEtere". L'esposizione patrocinata dalla Fondazione Videoinsight® e curata dalla dott.ssaRebecca Russo, Presidente della stessasi presenta come un evento esclusivo, un percorso espositivo che metterà in risalto due diverse forme d’arte, due espressioni distanti, che grazie alla tematica dei ‘’Quattro Elementi’’, raggiungeranno un linguaggio omogeneo, concreto e allo stesso tempo in astrazione.
In mostra si avrà la possibilità di ammirare due collezioni prestigiose: quella in chiave pittorica dell’artista internazionale DanieleBongiovanni, e quella realizzata con pietre preziose dai designer della storica Giverso.
Nell’allestimento le due collezioni non dialogheranno direttamente tra loro,  ma s’incontreranno ad un livello decisamente più alto, più concettuale, incrociandosi così in modo del tutto naturale e non necessariamente impostato.All’interno del Palazzo della Luce, verrà costruito un doppio percorso, dove gli Elementi originari dalla ''Quinta Essenza'' si manifesteranno gradualmente, per completarsi con quello che è il loro apice: ‘’l’Etereo’’.

il maestro Bongiovanni per questa occasione, presenterà un ciclo composto da 19 opere: ''InEtere'', di cui una di notevoli dimensioni rappresentante l’Etere. L'aspetto interessante è che il pittore con questo ciclo non ha rappresentato solo gli Elementi, ma ha dato rilievo anche al ‘’fattore umano’’ che ne è fruitore. In merito a questo la sua è una lettura ampia e articolata, ispirata al concetto aristotelico dell'universo, all'uomo, e alla liquidità o durezza della ''materia'' trattata.

I quadri in questione riprendono la cromia e il gradiente tendente al bianco, della collezione ‘’Aesthetica’’, ciclo già ‘’storicizzato’’, composto da numerosi dipinti, oggi presenti anche nei musei, e precedentemente presentato in Italia e all’estero, all’interno del PoCo Museum, della LCB Depot - Courtyard Gallery, della Jubilee Library - Brighton e del Logudoro Meilogu - Museo d'arte Contemporanea.

Per quanto riguarda la collezione ‘’InEtere’’ della Giverso, come affermano gli autori, il tutto nasce e si forgia sulla forza dei ‘’Quattro Elementi’’ (Fuoco, Aria, Acqua, Terra) concependo come elemento primordiale, la Quintessenza, nota agli ermetici come Etere. Il progetto si sviluppa in otto preziose collezioni di unica realizzazione, due per elemento, a ragion dell’ecletticità e soggettività della visione dell’insieme.

A capo del percorso artistico, domina una unica collezione prima Akasha, la cui idea concettuale si ispira all’Etere. Le materie di cui sono realizzati i gioielli del progetto ‘’InEtere’’ sono di varie natura e preziosità, tutte di origine etica: così l’oro, così i diamanti, così zaffiri e quarzi ricercati.Ogni collezione trae energia dall’idea di esprimere un concetto filosofico attraverso l’utilizzo della materia, con la volontà di far dialogare il design del gioiello con quelle che sono le arti primarie.