Sanga: “La delusione amorosa è come fuoco e cherosene”. L’intervista di Fattitaliani

“Cherosene” è il nuovo singolo di Sanga, il brano racconta la rabbia e il rimorso per una delusione d’amore. Nel video sono presenti tre simboli che indicano come il cantante ha affrontato un periodo buio: l’alcool che rappresenta l’infiammabilità dei suoi sentimenti, i fiori che indicano il suo carattere dolce e genuino e la chitarra per simboleggiare la sua passione musicale. Il set fotografico e l’alternanza tra recitazione triste e agitata mostrano come attraverso la musica Sanga riesce ad esprimere le sue emozioni.

La nostra intervista.

 

Parliamo del tuo nuovo singolo “Cherosene”. Com’è nato? Cosa rappresenta per te?

Mi sono ispirato a “Hold on” di Justin Bieber, volevamo creare un pezzo dove lo strumento principale fosse il basso elettrico, di conseguenza, contattai il produttore “Biava” che suona il basso in modo fenomenale.

Cherosene è il brano a cui tengo di più, soprattutto per il significato del pezzo. Nel testo sembra che parli solo di una persona in particolare ma in realtà racchiudo una cerchia di persone che mi han fatto star male in passato. Nel ritornello faccio capire che per queste persone io non ci sarò più, ho capito che di loro non ho bisogno e che bisogna eliminare le persone tossiche dalla propria vita.

 

A quale idea si ispira il videoclip?

Il video l’ho pensato insieme ai miei manager e al videomaker. gli oggetti presenti nel video sono una metafora delle caratteristiche del brano, ad esempio: la rosa che brucia nella copertina rappresenta il mio cuore che pian piano veniva frantumato da tutte le delusioni che ho ricevuto.

 

Quali sono le tue influenze musicali?

Principalmente Justin Bieber, The Kid Laroi, Polo G.

 

Come e quando è iniziata la tua passione per la musica?

Mia mamma mi ha sempre fatto ascoltare molta musica di ogni genere sin dall’asilo, quando mi portava a scuola ricordo che insieme cantavamo i “Pooh” o “Bob Marley”.

Poi, quando ero alle elementari, grazie ad un amico chitarrista di mio nonno ho cominciato a strimpellare la chitarra. Andavo a casa sua e mi insegnò le nozioni basi, da lì suonavo e poi ho iniziato a scrivere i primi testi accompagnati dalla chitarra.

 

Con quale artista ti piacerebbe collaborare e perché?

Vorrei collaborare con Olly, quel ragazzo mi dà delle vibes assurde. Adoro la sua musica e mi ha dato davvero tanta ispirazione.

 

Progetti futuri?

Non voglio spoilerare troppo, state connessi sul mio profilo. Giugno è il mese...

 

Fattitaliani

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !
To Top