VILLA IGIEA’S WORKERS: UNA MOSTRA A PALERMO SUL LAVORO COME “FATICA SOCIALE”



di Angela Ganci, psicologo psicoterapeuta, scrittrice. 
Villa Igiea’s Workers: questo il titolo della suggestiva mostra di fotografie di Benedetto Prestifilippo ospitata presso neu [nòi] - spazio al lavoro, ubicato in via Alloro 64 a Palermo e definito come spazio di lavoro e spazio artistico, idea di comunità, luogo in cui far nascere nuove collaborazioni, creare Rete.
Inaugurata il 6 Febbraio scorso e visitabile fino al 6 Marzo prossimo la mostra parte dall’idea del lavoro in quanto fatica volta all’ottenimento di un risultato. 
Il lavoro come sudore, poiché nulla si ottiene senza sforzo, fisico o mentale, il lavoro che nobilita e rende addirittura divino il lavoratore.
Il lavoro come ottenimento di un salario, ma anche come soddisfazione personale per il contributo inestimabile, insieme sociale ed etico, fornito alla società, un lavoro intenso e lodevole che, nelle immagini di Prestifilippo, si concretizza nel meticoloso restauro di una delle ville più lussuose di Palermo, Villa Igiea (come si può ammirare nel dettaglio delle foto). 
Un lavoro di restauro che ha al centro l’Uomo Un lavoro di restauro che ha al centro l’Uomo, l’Operaio dal volto gioioso, nella misura in cui è la gioia il sentimento dominante della mostra, come ben descrive Salvo Prestifilippo nella sua introduzione alla stessa.
Un’opportunità preziosa, la mostra Villa Igiea’s Workers, per immergersi appieno nella rappresentazione artistica del lavoro in quanto apportatore di frutti sociali, proprio nel cuore di Palermo, nei pressi della storica piazza Sant’Anna.
Neu [nòi] - spazio al lavoro, spazio artistico espositivo, ma non solo: infatti neu [nòi], oltre a esistere come spazio di notevole pregio, caratterizzandosi come spazio al lavoro aperto da dieci anni, associazione no profit con fini di promozione sociale e culturale, ha dato l’avvio a Zero, esperimento di economia circolare, uno spazio fisico di condivisione degli oggetti e dei saperi di respiro europeo, servizio di prestito e circuito di relazioni. Si tratta, nel concreto, di una biblioteca degli oggetti, nata per salvaguardare il pianeta, sperimentare la condivisione di cose e saperi, ridurre lo spreco di risorse e di spazi, imparare a far da sé.

Per gli interessati a visitare la mostra Villa Igiea’s Workers di Benedetto Prestifilippo si rinvia alla pagina Facebook https://www.facebook.com/227394384011069/posts/4751296131620849/ dove verrà annunciata, in tempo utile, la prosecuzione della mostra oltre il termine del 6 Marzo 2022 ovvero l’avvio di nuove, stimolanti, iniziative artistiche.
Fattitaliani

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !
To Top