PREMIO LETTERARIO CITTÀ DI CASTELLO, presentata la XVIesima edizione



Festival della letteratura: scrivere un libro di poesie, narrativa o saggistica e poi vederselo pubblicato dopo aver vinto un premio – Presentata oggi in comune la XVIesima edizione del “Premio Letterario “Città di Castello”, rassegna inedita suddivisa in tre sezioni, Narrativa, Poesia e Saggistica – Sindaco Secondi e Assessore Botteghi: “un premio che promuove cultura, arte e immagine della città”.

Scrivere un libro di poesie, narrativa o saggistica e poi vederselo pubblicato dopo aver vinto un premio: un vero e proprio festival della letteratura a portata di aspiranti scrittori e poeti. E’ la formula inedita e consolidata del “Premio Letterario “Città di Castello” la manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale Tracciati Virtuali, ideata e promossa dall’editore Antonio Vella. Il concorso, giunto alla XVI edizione, è riservato alle opere inedite, che dovranno essere tali sia al momento dell’iscrizione (entro il 30 giugno 2022) che della premiazione finale, prevista il 29 ottobre 2022. Il premio è suddiviso in tre sezioni principali: Narrativa, Poesia e Saggistica, oltre alle due sezioni speciali: “Mondi e Culture sulle sponde del Mediterraneo”, che ha come obiettivo quello di promuovere l’interazione tra la cultura italiana e quella araba, e “Riprendiamoci il futuro”, dedicata agli Studenti degli Istituti Superiori. La giuria tecnica, nominata e coordinata dall’Associazione Culturale Tracciati Virtuali d’intesa con il Presidente della stessa, selezionerà venti opere per ognuna delle tre sezioni, di queste soltanto 10 saranno ammesse alla cerimonia finale di premiazione. Le opere vincitrici saranno poi pubblicate e commercializzate con il marchio della casa editrice Luoghinteriori. Nomi di primissimo piano del panorama culturale nazionale ed internazionale e dello spettacolo fanno parte della qualificata giuria tecnica che avrà il compito di selezionare le opere inedite presentate: Alessandro Quasimodo (Presidente di giuria), regista teatrale e critico letterario; Osvaldo Bevilacqua, giornalista e conduttore televisivo; Anna Kanakis, attrice e scrittrice; Giulio Ferroni, linguista e scrittore; Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri; Antonio Padellaro, giornalista e scrittore; Benedetta Rinaldi, giornalista e conduttrice RAI; Luciano Monti, docente LUISS; Maria Borio, scrittrice e ricercatrice; Marinella Rocco Longo, docente dell’Università degli Studi di Roma Tre; Claudio Pacifico, saggista e ambasciatore d’Italia; Pier Luigi Vercesi, giornalista del Corriere della Sera e direttore del settimanale Sette; Giovanni Zavarella, giornalista e critico letterario. Inoltre quest’anno si aggiungono altri nomi di prestigio alla lista dei giurati: Daniela Lombardi, giornalista e scrittrice; Claudio Serafin, docente LUISS e scrittore ; Mariangela Mandia, creative manager; Daniela Lombardi, scrittrice. Durante le precedenti edizioni si sono alternati in giuria personaggi di spicco nel mondo del giornalismo, del cinema e della cultura; tra questi si ricordano: Carlo Verdone, Barbara Palombelli, Valerio Massimo Manfredi, Daniela Lipperini, Alessandro Cecchi Paone, Ron, Aldo Forbice, Enzo Decaro. Nel corso del 2022 si svolgeranno numerose iniziative collaterali connesse al mondo della poesia e della letteratura, presentazioni, convegni, seminari ma anche mostre d’arte e di fotografia. In occasione della cerimonia di premiazione, l’Associazione Culturale Tracciati Virtuali effettuerà una donazione a favore di un’Associazione del territorio che si occupa di assistenza ai malati. “Siamo orgogliosi di questo premio nazionale, che da oltre quindici anni lega il nome della nostra città, con grandi tradizioni nell’arte grafica ed editoria ad un evento culturale di primo piano. Fin dalla sua nascita abbiamo come istituzione sostenuto il promotore Antonio Vella, nel far crescere anno dopo anno il premio ormai divenuto un punto di riferimento nel panorama culturale e letterario non solo nazionale e continueremo a farlo con gratitudine e collaborazione convinti che attraverso manifestazione come queste si promuove anche la città a 360 gradi”, hanno precisato il sindaco, Luca Secondi e l’assessore alla Cultura, Michela Botteghi questa mattina nel corso della presentazione della rassegna alla presenza di Antonio Vella editore e promotore della manifestazione. “In questi ultimi anni difficili segnati dalla pandemia abbiamo riscoperto e cercato di mettere in risalto le potenzialità e il talento nascosto di tanti autori che grazie allo scrivere e al racconto di storie, situazioni e personaggi hanno comunicato il desiderio di ripartire di rinsacere ad ogni livello”, ha precisato con un pizzico di orgoglio, Antonio Vella, sottolineando anche il risvolto solidale e sociale della manifestazione con iniziative concrete ogni anno nei confonti di associazioni di volontariato o progetti di particolare rilevanza.” Vella infine ha fatto riferimento alla situazione alquanto difficile che rigiuarda tutto il settore della grafica e dell’editoria con aumento di costi delle materie prime, la carta ed energia ben al di sopra del 50 per cento come evidenziato dal Presidente della Aie (Associazione Italiana Editori), Riccardo Franco Levi ed altre associazioni di categoria delle medie e piccole imprese. “Il caro-carta – ha concluso Vella – è un ulteriore elemento di preoccupazione per un settore che coinvolge numerosi addetti e imprenditori a livello nazionale e regionale”.
Fattitaliani

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !
To Top