Il giovane cantautore Roadelli presenta il singolo "Sulla tua pelle". L'intervista di Fattitaliani

Roadelli (pseudonimo di Fabio Rodelli
) è un giovane cantautore romano, classe 2001, che, attraverso la musica cerca di esprimersi come in nessun'altra occasione riesce fare, mostrando il suo lato nascosto.  Il suo singolo "Sulla tua pelle" affronta il rimpianto e la solitudine con un testo autobiografico con cui il giovane artista trova il modo per scavare dentro sé stesso e affrontare ciò che lo tocca nel profondo. Fattitaliani lo ha intervistato.
A distanza di un anno dalla sua composizione, quanto ancora il brano rappresenta il tuo modo di essere e il tuo mondo?
Questo brano rappresenta il mio modo di essere, ancora a distanza di un anno le mie parole sono il modo di vedere le delusioni in generale.

Che cosa ti piacerebbe che il pubblico sentisse ascoltandolo?

Mi piacerebbe che si lasciasse trasportare dal suono intenso e dalle parole del brano.

Potresti immaginarti senza musica? 

No, senza musica non saprei come sfogarmi così completamente.

Hai un luogo particolare o ci sono dei momenti specifici in cui la tua ispirazione si mostra più attiva?

Sicuramente il luogo è camera mia e il momento perfetto per scrivere è la notte.

Con quali modelli musicali sei cresciuto?

Sono cresciuto con i dischi anni 80 di mio padre, sia cantautorato che disco music, ma ultimamente ascolto molto la nuova musica italiana.


Che tipo di esperienza ti piacerebbe fare a livello musicale?

Mi piacerebbe conoscere di più il mondo della musica e farmi conoscere da tante gente attraverso i miei pezzi.

Al brano seguirà un progetto più ampio?

Per ora non lo so con certezza: devo ancora fare molto prima di parlare di progetti ampi. Giovanni Zambito.

Fattitaliani

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !
To Top